Albicocche sotto l’ombrellone per nutrire la pelle

Originarie dell’Asia, questi dolci frutti sono protagonisti dell’estate con il loro carico di sali minerali, vitamine e antiossidanti

Proprietà degli alimenti

Colorata e gustosa come una giornata estiva, l’albicocca è il frutto ideale per condire la dieta di stagione. Ma non è solo l’aspetto vivace e il tempismo perfetto a renderla protagonista dei mesi più caldi: sbirciando tra le sue proprietà si ritrova infatti tutto quello che serve per mantenersi in perfetta forma.

Questo frutto dalla polpa morbida e il gusto dolce è un ottimo sostegno per il sistema immunitario e per la salute degli occhi, della pelle e dei capelli, ma aiuta anche la funzionalità cardiaca e il bilanciamento delle pressione sanguigna. Andando con ordine: le albicocche sono ricche di vitamine, soprattutto carotenoidi, vitamina A e C. Sono inoltre un’ottima fonte di potassio e di ferro, utili per combattere l’anemia e la spossatezza.

L’abbondanza di antiossidanti ne fa un prodotto ideale per mantenere la giovinezza della pelle e di tutto l’organismo. Il contenuto di betacarotene (potente antiossidante convertito dal corpo in vitamina A) stimola la produzione di melanina che aiuta l’abbronzatura e la cura della pelle in vista delle prime esposizioni solari. L’albicocca può essere inoltre blandamente lassativa a causa del sorbitolo; è comunque ricca di acqua e fibre, quindi un’alleata della regolarità intestinale.

Originaria dell’Asia, l’albicocca vanta una storia antica. Per lungo tempo è stata considerata frutto esotico e rarissimo: pare fosse apprezzata già quattromila anni fa dagli imperatori cinesi, mentre furono i Romani a diffonderla in Europa per primi. Oggi è tra i frutti più comuni sulle tavole estive, ma anche negli orti e nei giardini di tutta Italia. A seconda delle varietà, i frutti maturano tra fine maggio e settembre. Per la maggior parte delle cultivar il raccolto è compreso tra il mese di giugno e luglio, come nel caso dell’Amabile Vecchioni o della Valleggina, tipica della Liguria.



Stampa in PDF