Cavolo nero, radicchio e limoni: gli immancabili della spesa di novembre

Ecco tre ingredienti di stagione che potranno arricchire le tavole del mese strizzando l’occhio a gusto e benessere

Guida all'acquisto

L’inverno si avvicina e novembre porta in tavola frutta e verdura ricca di vitamine e sostanze utili a rinvigorire l’organismo. Ecco tre proposte per un’impeccabile spesa di stagione.

Ingrediente chiave della cucina d'inverno, ecco che fa il suo ingresso sulla scena il cavolo nero. Questo vegetale ricco di antiossidanti e decongestionanti contiene anche una buona dose di vitamina C, acido folico e sali minerali. Pare siano queste le virtù che l’hanno reso protagonista indiscusso delle zuppe di stagione, ma anche delle tante ricette tradizionali, specialmente in Toscana e nell’Italia centrale.  Il cavolo nero è inoltre povero di calorie (30 kcal per 100 grammi) e ricco di fibre. Per ogni 100 grammi, 4 sono di fibra utile per regolarizzare le funzioni intestinali e mantenersi in salute.

Pasta con pesto di cavolo nero e semi di sesamo

Per tenere a bada stanchezza, stress e malanni di stagione, l’ideale è dedicarsi al radicchio rosso. Questa specialità dell’orto invernale è ottima anche per mantenersi in linea e depurare l’organismo. Il radicchio ha, infatti, poche calorie (circa 13 per 100 gr), è ricco di acqua (circa l’80%) e di fibre. Tra le altre sostanze preziose per il nostro sistema nervoso e osseo, il radicchio contiene zinco, fosforo, potassio e vitamine del gruppo B, C, E. Ha proprietà depurative e diuretiche: si può gustare cucinato in una varietà infinita di ricette, mentre consumato crudo come antipasto è ottimo per stimolare l’appetito e favorire la depurazione del fegato.

Depuriamoci con il radicchio rosso

Protagonista dei mesi freddi è anche il limone, con le sue proprietà depurative, antiossidanti e ideali per regolarizzare l’intestino. Il limone è inoltre alleato del sistema immunitario grazie al contenuto di vitamiana C (circa 50 mg ogni100 grammi). Le sue doti astringenti in caso di disturbi intestinali sono note, tuttavia il limone è anche un ottimo regolatore della digestione e del transito intestinale grazie all’apporto di pectina. Inoltre contiene rutina, essenziale proprio per l’assorbimento della vitamina C. Utilizzare il succo di limone per condire gli ortaggi crudi (ad esempio in sostituzione dell’aceto) può infatti aiutare l’apporto di vitamina C e l’assorbimento del ferro da fonti vegetali.

Un limone per ogni stagione: ecco le tre fioriture che fanno bene alla ricerca



Stampa in PDF