Fragole amiche del cuore

Alleate della bellezza e del sorriso, possono ridurre di un terzo il rischio di infarto.
SALUTE E BELLEZZA
Fanno bene al cuore e al sorriso. Preziose alleate della bellezza, le fragole tornano a colorare i cestini della spesa con la loro dolce vivacità. E perché no? Anche un tocco di sensualità. Complice il rosso acceso e la morbida consistenza, fin dai tempi del Medioevo la fragola è infatti considerata anche un potente afrodisiaco.

Di certo le fragole - in stagione tra aprile e luglio - aiutano a tenersi in forma viste le proprietà antiossidanti, e l’elevato contenuto di xilitolo e vitamine. Ma non è tutto. Pare che tre porzioni a settimana di fragole o mirtilli (circa 150 grammi) riducano di un terzo il rischio di infarto per le donne. A rivelarlo è un recente studio pubblicato sulla rivista Circulation: Journal of the American Heart Association da Eric Rimm della Harvard School of Public Health di Boston.

La ricerca ha coinvolto complessivamente 93.600 donne tra 25 e 42 anni, la cui salute e abitudini alimentari sono state monitorate per 18 anni. Durante lo studio sono stati registrati 405 casi di infarto. Incrociando i dati relativi ad alimentazione e attacchi cardiaci è emerso che le donne che consumavano più fragole e mirtilli avevano ridotto il rischio di infarto del 32% rispetto a quelle che ne consumavano meno, a parità di tutti gli altri fattori quali età e peso.


Stampa in PDF