Il ravanello, re delle insalate estive

Leggeri, colorati e ricchi di principi nutritivi, questi piccoli ortaggi sono anche un rimedio estivo contro ansia e stress

Proprietà degli alimenti

Si possono scegliere per il loro tocco fresco e piccantino, oppure perché colorati e decorativi, ma - a ben vedere - ci sono molti altri buoni motivi per aggiungere gli accattivanti ravanelli (detti anche rapanelli) in ogni insalata o pinzimonio estivo.

Questo tubero, protagonista dall’inizio della stagione calda, merita infatti un posto d’onore sulle tavole dell’estate anche per le sue sorprendenti proprietà. Innanzitutto ha pochissime calorie (15 kcal per 100 g), è ricco di vitamina C e B; inoltre ha un’ottima azione depurativa su tutto l'organismo e in particolare sul fegato. I ravanelli sono inoltre ricchi di acqua e potassio, mentre la povertà di sodio conferisce loro virtù diuretiche. E non è tutto. I ravanelli, a quanto pare, sono anche un ottimo rimedio contro l’ansia e lo stress che talvolta provocano insonnia. grazie al loro contenuto di vitamine del gruppo B, tra cui l’acido folico, hanno infatti un’azione rilassante e favoriscono sonni tranquilli.

Ma attenzione: per conservare tutte le loro proprietà nutrizionali è consigliabile consumarli crudi. Ecco perché si candidano a diventare i protagonisti delle insalate miste e possono trovare uno spazio perfetto nei menù della sera per aiutare un riposo sereno e una digestione tranquilla. In Italia i ravanelli si coltivano soprattutto in Lazio e Campania. Tuttavia crescono facilmente e, per averli sempre freschi e a portata di mano, potete anche cimentarvi nella coltivazione in orti, giardini o terrazzi. Questo piccolo tubero ama i terreni esposti al sole e può essere seminato durante tutta l’estate.

 



Stampa in PDF