Come fare in casa lo zenzero candito

Quando la radice è fresca e carnosa può restare in frigorifero per settimane senza perdere il suo smalto. Ma se volete conservarla più a lungo provate a fare lo zenzero candito

Preparazioni e ricette

Come si fa lo zenzero candito? La ricetta è semplice e potete preparalo in casa vostra procurandovi una radice di zenzero, zucchero, acqua e una pentola capiente. Pelate lo zenzero, magari aiutandovi con un pelapatate, e tagliatelo a fettine di circa tre millimetri di spessore.

Mettete le fettine di zenzero nella pentola, ricopritele interamente di acqua fredda e portate a ebollizione. Lasciate bollire il tutto per circa quaranta minuti: è importante che l’acqua non si asciughi e che le fettine siano infine ammorbidite. Scolate quindi lo zenzero e pesatelo. Memorizzate il peso perché le fettine andranno rimesse nella pentola aggiungendo un’uguale quantità di zucchero e due o tre cucchiai di acqua. Fate cuocere di nuovo mescolando di tanto in tanto con un cucchiaio di legno e facendo sciogliere lo zucchero fino a raggiungere l’ebollizione.

Continuate a caramellare finché lo zucchero non sarà completamente assorbito. Attendete quindi che lo zenzero candito si raffreddi del tutto prima di passarlo nello zucchero. Potrete poi conservarlo a lungo in un contenitore di vetro chiuso e gustarlo come snack rigenerante e digestivo.

Mai più senza zenzero

 



Stampa in PDF