Come rendere più digeribili i legumi

Oltre ad assicurarsi che l’ammollo sia fatto a dovere, ci sono altre astuzie che riguardano cottura e condimento strizzando l’occhio a erbe aromatiche o spezie

Preparazioni e ricette

Come fare per digerire meglio i legumi? La scelta migliore pare sia quella di introdurli gradualmente nella dieta in modo che l’impatto non sia troppo brusco per stomaco e intestino. Ci sono tuttavia alcuni trucchi che possono aiutare a rendere gustosi e apprezzabili questi alimenti.

Si può infatti chiedere aiuto alle erbe aromatiche dalle proprietà carminative, vale a dire che evitano il formarsi di gonfiori e gas nell’intestino. Provate a unire all’acqua di cottura alcune foglie di alloro, oppure un tocco di origano: entrambi ostacolano le fermentazioni. Oppure aggiungete un pizzico di bicarbonato che rende morbidi anche i legumi più secchi.

Altre erbe e spezie utili per rendere i legumi più digeribili - e che potrete utilizzare sia durante la cottura che per il condimento - sono il cumino, il coriandolo, l'erba cipollina, il timo, il rosmarino, il cardamomo, la curcuma, i semi di finocchio e l'aneto. In fase di preparazione, cuocete i legumi a fiamma bassa, mescolate di tanto in tanto con un cucchiaio di legno e coprite la pentola soltanto parzialmente con il coperchio.

Anche l’ammollo è importante (ma non necessario per i legumi freschi). Prima della cottura è bene lasciare i legumi secchi in acqua in modo che possano abbandonare le sostanze che potrebbero disturbare la digestione. Prolungate l'ammollo anche fino a 12 ore, cambiando l'acqua almeno una volta. E non utilizzate l'acqua di ammollo dei legumi per la cottura, quella è meglio usarla per innaffiare.



Stampa in PDF