Tempo di picnic per festeggiare l’arrivo dell’estate

Semplicità e prodotti di qualità per piatti rapidi da gustare all’aria aperta: l’insalata di riso è con riso rosso e la crostata è con le amarene brusche di Modena Igp 

Sapori all'aria aperta

Con l’estate alle porte arriva il momento di pranzare all’aria aperta, magari per un bel picnic. Del resto è proprio il mese di giugno a celebrare questo appuntamento. Il 18 giugno è infatti la Giornata internazionale del picnic, che sta a testimoniare quanto la classica scampagnata sia irrinunciabile dopo il lungo inverno. Ecco allora che scattano i preparativi, un cesto capiente per accogliere tutto quanto è necessario per allestire l’apparecchiata con tanto di tovaglia, tovaglioli, posate e piatti pronti da servire una volta arrivati.

Oggi sempre più si guarda alla semplicità ma anche a un tocco di eleganza capace di rendere il picnic protagonista di una giornata speciale. Ma cosa preparare? Beh, in primo luogo non dimentichiamo che per evitare problemi i piatti freddi sono sempre la soluzione più pratica e allo stesso tempo gustosa, soprattutto se fa caldo.

Un piatto unico che solo a pensarlo suggerisce l’estate è la classica insalata di riso, che però può essere originale e gustosa se preparata con ingredienti selezionati. Ad esempio potrete utilizzare il riso rosso selvaggio, aromatico e croccante anche dopo la cottura, da abbinare a tonno al naturale, pomodori secchi sminuzzati, cipolla rossa di Tropea ed erba cipollina fresca da condire con olio extravergine d’oliva, una spruzzata di succo di limone e sale. Oppure potete optare per un’insalata di riso rosso selvaggio con gamberetti precedentemente cotti con un po’ di salsa di soia e olio extravergine d’oliva e germogli di soia saltati in padella. Il sapore del riso rosso non delude mai e si presta a una moltitudine di abbinamenti esotici. Se però non avete a disposizione il riso rosso un consiglio: tenete sempre in dispensa una confezione di Riso Baldo Igp, una varietà di riso estremamente versatile, perfetta per risotti e anche insalate.

Sulla nostra tovaglia potrà anche finire un bel tagliere con formaggi come Parmigiano Reggiano, il soffice e aromatico Biancone del Grappa da abbinare ad una marmellata ai frutti di bosco, la classica e gustosa scamorza affumicata da accompagnare a frutta fresca e secca come pera e noci già sgusciate. Il roastbeef, un’altra specialità entrata ormai tra i grandi classici della cucina internazionale tanto da essere stata reinterpretata dai cuochi italiani, può essere accompagnato con pomodorini tagliati a dadini, rucola e qualche scaglia di Parmigiano Reggiano. Qualche fetta di pane, grissino o crostino e il picnic è pronto.

Non dimenticate i bicchieri e una bottiglia di vino per brindare in compagnia. All’occasione si presta un buon vino bianco come un fruttato Gewürztraminer o una Ribolla Gialla. Se poi preferite evitare il vino ma non vi accontentate dell’acqua, basta un po’ di fantasia. Potete ad esempio aggiungere un po’ di sciroppo di sambuco all’acqua e una foglia di menta e avrete pronta un’ottima bevanda rinfrescante che sarà gradita a grandi e piccini.

Per concludere non può mancare il dolce. Per celebrare il mese di giugno con il sapore dei suoi frutti potete preparare una crostata con confettura di amarene brusche di Modena Igp, un dolce tipico della tradizione modenese con un carattere unico e inconfondibile grazie alla nota acidula dell’amarena.



Stampa in PDF