Istituzione Villa Smeraldi

A 15 km da Bologna, un tuffo nel passato
Museo della civiltà contadina
[La visita]
Lontana dal traffico, inserita nel verde di un parco secolare, ma vicina alla città e comodamente raggiungibile, Villa Smeraldi ospita dal 1973 il Museo della civiltà contadina della pianura bolognese.
Il museo offre al visitatore migliaia di testimonianze del lavoro e della vita nelle campagne bolognesi tra Ottocento e Novecento; le scuole possono contare su una ricca programmazione di attività didattiche. Il museo è gestito, assieme alla villa e al parco, dall’ Istituzione Villa Smeraldi costituita dalla Provincia di Bologna e sostenuta dai Comuni di Bologna, Bentivoglio e Castel Maggiore.

[In mostra]
Ecco le esposizioni permanenti visitabili nel museo:
La pianura dei mezzadri e la pianura delle valli e delle risaie: uno spaccato sull'evoluzione del territorio della pianura tra metà Settecento e metà Novecento.
Il podere: viaggio nell'unità colturale di base della pianura bolognese, le cui dimensioni erano in stretto rapporto con quelle delle famiglie dei mezzadri e del tiro animale.
Il frumento e il frumentone: un alimento centrale nell'agricoltura contadina e nell'alimentazione rurale e urbana
La legna, la foglia, il vino: la pluralità delle funzioni svolte dalla “piantata”, secolare forma di allevamento degli alberi e delle viti caratteristica della pianura bolognese ed emiliana
La corte colonica e la famiglia: esplorazione degli edifici che davano ricovero agli uomini (la casa) e agli animali (la stalla-fienile e il forno-pollaio-porcile).
Artigiani e contadini della pianura bolognese: a tu per tu con le comunità della pianura bolognese per scoprire i mestieri artigiani e la vita delle famiglie contadine.
Una fibra versatile, la canapa: alla scoperta di un prodotto greggio una volta per lo più destinato all’esportazione
Per far la vita meno amara: il miele e lo zucchero: sottosezione dedicata al dolcificante più usato per secoli e alla coltura delle piante da zucchero
La frutta si conosce mangiandola: la coltura degli alberi da frutto e l'industria della frutta nell'economia delle province orientali dell'Emilia e della Romagna 
La cucina contadina: ricostruzione dell'ambiente che ospitava un tempo la cucina della casa del fattore.

[Info]
Tel 051 891050
segreteria.museo@provincia.bologna.it
www.museociviltacontadina.provincia.bologna.it


Stampa in PDF