Musei del tè: un piacevole viaggio

A Raddusa in provincia di Catania un percorso tra le foglie della bevanda conosciuta in tutto il mondo.
Il sapore del mondo
[la visita]
Attraverso una piccola e asimmetrica scala di legno, simbolo del cammino tortuoso e periglioso della nostra vita che conduce alla contemplazione, si accede nella stanza delle cerimonie (detta anche stanza del vuoto), copia fedele dell'ambiente orientale in cui viene preparato e servito il té ai visitatori.
Un percorso che conduce il visitatore a conoscere il mondo della bevanda amata da molti e a apprezzare la storia e la cultura. L'associazione La Casa del Te custodisce più di 600 tipi di miscele e organizza cerimonie, incontri informativi e molte altre iniziative per diffondere la cultura del benessere.

[in mostra]
Nella sala dedicata agli assaggi, avrete la possibilità di degustare dai 100 ai 150 tipi di te provenienti da tutto il mondo (Cina, Giappone, India, Africa, Russia) e importati dai fondatori del museo stesso. A richiesta è possibile anche organizzare delle cerimonie per gruppi o scolaresche.

[le particolarità]
Al terzo piano del museo sono esposte cinquecento teiere in terra zisha provenienti dalla Cina. Le teiere sono di proprietà del Maestro-collezionista cinese Xu Zongmin che le ha donate al Museo appunto perché li mettessero in mostra. L’esposizione è sezionata in 25 gruppi di 20 teiere per gruppo, ognuno dei quali rappresenta un periodo storico ben determinato della Cina e della sua dinastia imperiale. Tutte copie fedeli dalle originali, alcune di esse recano il sigillo dell’Imperatore del tempo e del ceramista che l’aveva realizzata.

[info]

www.lacasadelte.it


Stampa in PDF