Museo Etnografico della Civiltà e del Lavoro nel Polesine

Gli antichi mestieri, le case dei poveri, l’aula e l’oratorio
Museo della civiltà contadina
[La visita]
Il "Museo Etnografico della Civiltà e del Lavoro nel Polesine" ha sede nel cinquecentesco palazzo appartenuto alla famiglia Dolfin e attualmente di proprietà del Gruppo Culturale e di Ricerca "Il Manegium".
Il museo presenta varie sezioni: una completa parte culturale etnografica dove viene rievocata la vita quotidiana dei nostri avi, una presentazione storico-fotografica sulla carboneria locale e su Giacomo Matteotti, una mostra di ceramiche polesane del tardo Rinascimento. Grazie alle continue donazioni di materiale da parte di visitatori e abitanti dei Comuni del Polesine, la collezione del museo è cresciuta nel tempo.


[In mostra]

Il museo contiene diverse ricostruzioni – piuttosto verosimili – degli ambienti tipici del mondo polesano povero, generalmente legato alla terra e al lavoro dei campi.
Alcune stanze sono dedicate alla vita domestica (come camere da letto degli sposi e dei figli, e la cucina), altre agli antichi mestieri. Potrete visitare gli ambienti propri del contadino e della stalla, della cantina, del fabbro, del falegname, del sarto, del ciabattino, nonché gli ambienti destinati ad attività particolari (la preparazione della pasta e del pane, la lavorazione della canapa, la filatura e la tessitura). Oggetto di ricostruzione anche un'aula scolastica e un piccolo oratorio.


[Info]

sistema.museale@provincia.rovigo.it



Stampa in PDF