In punto vendita

Appuntamento di giugno con "Il tipico che piace": ecco i prodotti della tradizione in offerta

L’iniziativa promozionale Coop Alleanza 3.0 propone la qualità a prezzi scontati. Un carrello di proposte che attraversa l’Italia

Il tipico che piace” torna a combinare l’eccellenza con i buoni prezzi. L’iniziativa promozionale firmata Territori.Coop propone a giugno una nuova selezione di prodotti tipici delle regioni italiane a prezzo scontato. Dall’Emilia Romagna alle Marche e dal Lazio alla Sicilia, le proposte non mancano per sperimentare i sapori del Belpaese nelle loro vesti più tipiche.

Si può cominciare strizzando l’occhio all’Emilia Romagna, con il Salame Zeffirino, prodotto con carni magre e condito secondo un’antica ricetta fedele alle usanze romagnole. Questo salume dal profumo delicato e il sapore aromatico, prende infatti il nome da una delle vie più famose di Cesena, città dove risiede il salumificio Del Vecchio che da sempre produce questa specialità. Il Salame Zeffirino è ottimo tagliato al coltello, ma ideale anche come farcitura di piadine romagnole se affettato più sottile.

Salame Zeffirino, il rustico di Romagna che adora la compagnia

Per uno stuzzichino tipico si possono scegliere anche i Tarallini 100% pugliesi, preparati unicamente con materie prime locali, certificate “Qualità Puglia”. Sono perfetti per aperitivi leggeri (in un tarallino si contano solo 9 kcal) accompagnati da vino o birra fresca. Altra specialità da degustare come aperitivo - abbinata magari a formaggi, salumi o salse - sono i Quadrì al sesamo Bio del panificio artigianale veneto Figulì. Un sottile crackerino gourmet biologico senza lievito, fatto con sola farina “tipo 1” macinata a pietra e poi ricoperto da semi di sesamo.

Tra i formaggi, dall’Irpinia la selezione propone la Scamorza bianca. In Campania questo formaggio è un prodotto locale ed è utilizzato in cucina nella preparazione di numerosi piatti come le parmigiane di melanzane, oppure sulla pizza. L’abbinamento ideale è con birra di gradazione media (4,6°/6°). Dal gusto deciso e a tratti piccante c’è poi il formaggio Don Carlo: specialità pugliese pluripremiata (vincitore anche dell’Italian Cheese Awards nel 2015) dalla consistenza dura e friabile, facile da ridurre a scaglie. Il Don Carlo è utilizzato come ingrediente di numerose ricette, ma si porta in tavola anche accompagnato da confettura di frutta, miele e vini rossi del suo stesso territorio come il Negroamaro o il Primitivo.

Masseria del Duca, innovazione green nel solco della tradizione

Tra le specialità di giugno anche le lenticchie dei monti Sibillini, fiore all’occhiello tra i prodotti marchigiani con il loro alto contenuto di fibre e proteine. A distinguersi per le proprietà benefiche è anche l’olio di semi d’uva Benvolio 1938, apprezzato per il suo gusto delicato e per il suo elevato apporto di acido linoleico, un acido grasso essenziale, capostipite della serie Omega 6 e ricco di antiossidanti. Prodotto in Veneto, quest’olio ha una lunga tradizione ed è frutto di una selezione di semi d’uva esclusivamente italiani soggetti al controllo lungo tutta la filiera produttiva e no Ogm.

Olio di semi d'uva: prezioso per la salute e sostenibile per l'ambiente

Per gli amanti dei primi piatti, sono disponibili vari formati di Pasta di Gragnano Igp i Di Martino, come per esempio la Calamarata, nata a Gragnano (Napoli) da un’evoluzione del maccherone, oggi emblema della tradizione pastaia del popolo partenopeo in tutto il mondo. È una pasta 100% da grano italiano e la lenta estrusione attraverso le trafile in bronzo la rende ruvida al punto giusto per assorbire al meglio i sughi. Altra specialità campana è il liquore Guappa, prodotto con latte di bufala raccolto nella zona di origine della mozzarella di bufala campana Dop e arricchito con un brandy invecchiato tre anni. Cremoso e dalla spiccata personalità̀, il Guappa è adatto ad ogni occasione e molto apprezzato anche nella preparazione di dessert. Per concludere “in dolcezza” si possono inoltre scegliere degli impareggiabili Confetti Pelino con mandorla d’Avola. Questa specialità di Sulmona (L’Aquila) è ottima anche come dopo pasto accompagnata da un Rosso di Montepulciano.

Confetti Pelino, la tradizione più dolce d’Abruzzo