In punto vendita

In Emilia Romagna il Mercato dei sapori locali è un omaggio al gusto d’inizio estate

Dal 20 giugno al 3 luglio, in alcuni ipermercati Coop della regione, appuntamento con le produzioni del territorio 

A Bologna, Modena, Carpi, Reggio Emilia e Ravenna l’estate comincia con un viaggio tra le specialità locali. Dal 20 giugno al 3 luglio il Mercato dei sapori locali vedrà protagonisti i produttori negli ipercoop Centro Borgo di Bologna, I Portali di Modena, Il Borgogioioso di Carpi, Baragalla di Reggio Emilia e nell’extracoop Centro Esp di Ravenna. Un’occasione per esplorare i prodotti d’eccellenza in un vero e proprio mercato, dove saranno i produttori con la loro passione e la loro esperienza a raccontare le specialità che arrivano dal territorio.

Tra bancherelle e prodotti in esposizione saranno proposte degustazioni e offerti suggerimenti di consumo, perché anche quello che conosciamo molto bene continua a stupire. Tra salumi, formaggi, pasta fresca e specialità da forno, latte e yogurt non ci sarà che l’imbarazzo della scelta. All’ipercoop Centro Borgo di Bologna, tra i prodotti tipici e le eccellenze locali, ci sarà naturalmente la Mortadella Alcisa prodotta dal gruppo Grandi salumifici italiani (Gsi) con una ricetta fortemente legata alla tradizione, semplice e con tagli di carne selezionati di grande qualità (spalla e lardo di maiale). Il risultato è un salume dal profumo semplicemente irresistibile. C’è poi la pizza, prodotta da Valpizza, azienda delle colline bolognesi, con ingredienti emiliano-romagnoli controllati grazie a una filiera promossa da Coop Alleanza 3.0. La farina utilizzata per la produzione di questa pizza surgelata di alta qualità è quella del Molino Naldoni, che garantisce una provenienza regionale certificata. Il sale è fornito dal Parco della Salina di Cervia nella provincia di Ravenna. La mozzarella è invece firmata Valcolatte, storico produttore di Piacenza che lavora il latte della sua provincia; e lo stesso vale per la passata di pomodoro della Cavicchi-Opoe di Bondeno (Ferrara). Tutta la lavorazione è artigianale e ogni pizza è stirata a mano.

Nuove filiere territoriali firmate Coop Alleanza 3.0: ecco la pizza cento per cento emiliano-romagnola

Le proposte dell’ipercoop I Portali di Modena non saranno da meno. Ci sarà ad esempio la pasta fresca della Gastronomia Piccinini, in tutte le sue varianti risultato di una lunga esperienza che unisce ingredienti selezionati del territorio, in particolare dell’appennino Reggiano, e lavorazione artigianale. Pappardelle, passatelli, gramigna, tagliatelle all’uovo, maccheroncini oltre alla pasta ripiena come tortellini, ravioli e tortelli pronti in pochi minuti di cottura in acqua bollente.

Il talento di nonna Amedea per la pasta reggiana

Anche qui si presenta una mortadella speciale, unica al mondo perché insaccata e cotta nella cotenna naturale. La Mortadella Favola del Salumificio Palmieri mantiene il profumo, la fragranza e la morbidezza tipici di un alimento appena cotto. In più è un prodotto senza glutine e a basso contenuto di grassi, quindi digeribile e leggera, senza polifosfati e derivati del latte aggiunti e senza glutammato.

Parlando ancora di salumi tipici tra i prodotti proposti all’ipercoop Il Borgogioioso di Carpi c’è il prosciutto crudo Ca’ Dante, prodotto secondo il disciplinare della Dop Prosciutto di Modena e seguendo la tradizionale arte norcina. Profumato e ben stagionato, sapido ma non salato, tenero ma non molle, il prosciutto delle Valli del Cimone ha caratteristiche uniche anche grazie al luogo in cui viene prodotto. E se dopo un assaggio di prosciutto mancasse qualcosa in più, la Fattoria San Rocco porta al Mercato dei sapori le sue specialità casearie: caciotta, mozzarella, e ricotta fior di latte fatta con latte fresco intero appena munto, oppure quella di siero, sempre gustosa ma più leggera. Il latte, che arriva dagli allevamenti della fattoria, è raccolto e lavorato nello stabilimento di Monteveglio nel Bolognese. Da non perdere anche lo yogurt artigianale prodotto con latte intero. Sia nell’ipecoop Borgogioioso di Carpi che ai Portali di Modena si potranno assaggiare lambrusco e caffè sezionati.

E poi ancora le delizie prodotte con il latte di qualità saranno tra le specialità presentate all’appuntamento con il Mercato dei sapori all’ipercoop Baragalla di Reggio Emilia. Qualche esempio? Lo yogurt e il latte fresco che arrivano della Fattoria Monte di Bebbio, azienda agricola adagiata tra i monti di Carpineti. La filiera di produzione, pastorizzazione, confezionamento e distribuzione avviene esclusivamente all'interno dell'azienda che dispone di propri laboratori e tecnici applicando un disciplinare di rigorosi controlli di qualità e genuinità tutta italiana. Da provare l’ampia varietà di yogurt, sia cremosi che da bere, disponibili in vari gusti come mirtillo, nocciola, frutti di bosco, banana e panna cotta. Sempre con il latte di montagna è prodotto il gelato del laboratorio Monte di Bebbio.

Latte fresco, la qualità del prodotto comincia dal campo e arriva fino a casa

Con il latte delle vacche di razza reggiana è prodotto il Parmigiano Reggiano Vacche rosse Parmareggio. Grazie al latte pregiato, particolarmente ricco di caseina, questo Parmigiano Reggiano, stagionato 24 mesi, risulta più digeribile rispetto ad altri prodotti.

Per concludere non mancheranno le proposte all’extracoop Centro Esp di Ravenna dove si potrà assaggiare l’assortimento di salumi, formaggi, pane e pasticceria prodotti dalla Comunità San Patrignano: prosciutto cotto dal profumo delicato e naturalmente speziato, senza polifosfati aggiunti, glutine e lattosio; prosciutto crudo stagionato almeno 18 mesi e lavorato rigorosamente a mano con sugnatura a base di grasso di maiale e aromi naturali. E ancora: coppa stagionata, lombetto pancetta, lardo, guanciale e salame nostrano dall’aroma intenso. A stuzzicare l’appetito ci saranno anche i formaggi di lavorazione artigianale, i prodotti da forno come il pane, le piadine, i grissinotti prodotti con i grani antichi e i dolci biscotti con al farro e cioccolato, mais e arancia, noci e fichi oltre a tante altre golosità. In Romagna quando si parla di salumi e formaggi si parla anche di un’ampia varietà di piadine, come quelle proposte dal Salumificio-pastificio del Fumaiolo: tradizionale, light, integrale, ai cerali, al farro.

E poi ci saranno formaggi, yogurt e gelato del Consorzio produttori latte. Questo è solo un assaggio: che l’esplorazione dei sapori emiliano-romagnola abbia inizio.