In punto vendita

"Sapori, si parte!": profumi d’Emilia Romagna sulla tavola d’autunno

Dal 1° al 31 ottobre tanti prodotti in promozione negli ipermercati di Coop Alleanza 3.0 con le specialità emiliano-romagnole e mantovane

Una carrellata di prodotti tipici strizza l’occhio all’autunno. Dal 1° al 31 ottobre, in tutti gli ipermercati Coop Alleanza 3.0, oltre che negli ipercoop di Afragola e Quarto in Campania, l’iniziativa promozionale “Sapori, si parte!” 2018 presenterà i prodotti emiliano romagnoli e mantovani. Per scaldare con gusto la tavola autunnale le specialità non mancano di certo. Ecco allora che entrano in scena i passatelli, la tradizionale pasta fresca preparata con uova, pangrattato e Parmigiano Reggiano. Si possono gustare in brodo ma anche asciutti, magari conditi con un semplice sugo preparato sul momento: bastano alcuni pomodorini, olio extravergine d’oliva e basilico.

In Romagna si apre la stagione dei passatelli in brodo

Non può poi mancare una spolverata di Grana Padano Dop o Parmigiano Reggiano, formaggi perfetti anche da servire a tavola e che possono essere gustati con qualche goccia di aceto balsamico di Modena Igp. Come primo piatto possiamo servire un buon risotto e i frutti della stagione ci vengono in aiuto per renderlo ancora più gustoso. Il Riso Volano Igp ha grani molto lunghi e grossi, perfetti per i risotti perché si cucinano rapidamente e in maniera uniforme. La deliziosa Pera Williams Igp si presta ad essere protagonista di gustose ricette. Ad esempio può essere il prezioso ingrediente del nostro risotto, magari unita alla caciotta romagnola, un formaggio dalla pasta tenera e compatta e dal sapore delicato, dolce e poco invadente. Basta aggiungere al riso caldo la pera tagliata a dadini e mantecare con la caciotta.

Tra le eccellenze romagnole d’autunno si gusta il savor, una confettura di mosto d’uva e mele cotogne. Da provare è l’abbinamento con il Formaggio di fossa di Sogliano Dop, formaggio tradizionale fatto maturare in fosse naturali per circa tre mesi dopo una stagionatura di 60 giorni. Prodotto con latte ovino o con un misto di latte vaccino e ovino, questo prodotto caseario ha una pasta dura o semidura, un odore forte e un gusto aromatico, intenso e lievemente piccante. Un posto d’onore ce l’hanno poi i salumi, che si mettono in bella mostra sui taglieri: il famoso Salame felino Igp, il Salame Zeffirino o magari il Salame di mora romagnola, la Coppa di Parma Igp, la mortadella classica, il profumato culatello e il Prosciutto crudo di Parma Dop dalle diverse stagionature.

Salame Zeffirino, il rustico di Romagna che adora la compagnia

Si accompagnano perfettamente con i salumi le soffici tigelle montanare o i grissini che in Romagna sono prodotti anche con il famoso sale di Cervia. E se dopo tanta abbondanza pensate al dolce, provate la classica torta sbrisolona, il dolce più famoso di Mantova. Dura e friabile questa torta è fatta per essere gustata a pezzi e senza paura di tagliare fette irregolari. La tradizione vuole, infatti, che per gustarla la si spezzi con le mani riducendola in piccoli pezzi e abbondanti briciole.

La regina di Mantova è "Sbrisolona", di nome e di fatto

Per concludere che ne dite di un buon nocino? Questo liquore, preparato con malli di noci, alcol etilico e zucchero, ha un bouquet aromatico armonioso e profumato di noce ed è un gustoso digestivo. Il modo migliore per assaporarlo è servirlo liscio a una temperatura compresa tra i 16-18 °C.

Il nocino d'Emilia, mille e una ricetta di un liquore dal gusto magico

 

Foto di: Pigi Mazzoli