Insalata di lenticchie di Ventotene con avocado, lime e coriandolo

Un piatto ricco di gusto e benessere, che vi porterà prosperità (chi lo sa!). A cura della blogger Barbara Lechiancole di “Cucina di Barbara”

Dalla blogger di "Cucina di Barbara"

Le lenticchie sono un prodotto alimentare di grande qualità e indispensabili nella nostra alimentazione. Naturalmente prive di grassi e di colesterolo, sono una fonte importante di ferro, magnesio, proteine e fibre importanti per il buon funzionamento del nostro corpo.

Per questa ricetta ho scelto di utilizzare la Lenticchia di Ventotene perché rappresenta un'eccellenza della nostra cucina e in particolare di quella laziale. Prodotta inizialmente in quantità tali da permetterne l'esportazione sul territorio nazionale, raggiunge livelli di produzione minimi in seguito all'emigrazione degli abitanti dell’isola di Ventotene dopo la Seconda Guerra Mondiale.

Grazie alla sua qualità, la Lenticchia di Ventotene è sempre più richiesta dal mercato. La lenticchia viene seminata in inverno, in solchi o in filari, e giunge a piena maturazione in giugno, quando nelle ore più fresche e umide della prima mattina si procede alla raccolta,tramite un  metodo chiamato "scippatura". Con questa tecnica si strappa la pianta dal terreno, da qui il termine "scippatura", e la si lascia seccare al sole. Nella parte più calda della giornata si procede alla battitura delle piante essiccate con uno strumento chiamato "vivillo", due bastoni legati fra loro da una striscia di cuoio con cui si battono le piante per far sì che la lenticchia esca dal baccello. Queste operazioni ancora oggi si svolgono manualmente. Una volta, per separare il prezioso seme dalla paglia, si attendeva che il vento la soffiasse via lasciando le lenticchie sul terreno; ora, per questo procedimento vengono utilizzati dei grossi ventilatori.

Tradizionalmente le lenticchie simboleggiano la prosperità e il denaro per via della loro forma appiattita e circolare. Da qui ne deriva l'usanza di mangiarle a inizio anno come segno di buon auspicio e di regalarne alcune manciate custodite all'interno di un piccolo portamonete. In realtà, mangiarle una sola volta all'anno sarebbe un vero peccato, e lo sapevano bene i nostri antenati che le utilizzavano quotidianamente come fonte di proteine, soprattutto in assenza delle proteine animali contenute nella carne. Si dice che le lenticchie, in generale, siano state il primo legume coltivato dall'uomo. Si hanno prove della loro antica coltivazione in Medio Oriente. Oggi, la lenticchia comune è coltivata un po' ovunque nel mondo.

Io le ho preparate in insalata condite con lime, pepe e olio, e insaporite da avocado, cipollotto, sedano e pomodori ciliegia. Contrariamente a quanto si pensa, le lenticchie in generale non hanno necessità di stare in ammollo. Ovviamente ne esistono di diverse varietà, e tra le più famose in Italia ci sono le lenticchie di Colfiorito, quelle appunto di Ventotene, le rosse e le beluga.

INSALATA DI LENTICCHIE DI VENTOTENE CON AVOCADO, LIME E CORIANDOLO

Ingredienti (per due persone):

  • - 150 g di lenticchie
  • - 1 avocado
  • - 1 lime
  • - 1 mazzetto di coriandolo fresco
  • - 2 cipollotti freschi
  • - olio di oliva extravergine
  • - sale e pepe a mulinello
  • - una manciata di pomodori ciliegia
  • - 1 gambo di sedano

Procedimento
Sciacquare le lenticchie in acqua fresca e metterle a bollire a fuoco medio in una pentola con un litro di acqua, una foglia di alloro e un poco di rosmarino. Dopo circa 20 minuti saranno pronte.

Mentre intiepidiscono, lavare e tagliare le verdure. Affettare finemente i cipollotti, tagliare a metà i pomodori ciliegia, affettare il sedano, cubettare l'avocado, spremere il lime, spezzettare il coriandolo.

Mescolare il tutto in un'ampia ciotola, aggiustare di sale e pepe, irrorare con un filo di olio e aggiungere le lenticchie ormai raffreddate. Lasciar riposare il tutto in frigorifero per 20 minuti, in modo che i sapori possano amalgamarsi, dopodiché servire in tavola.

Cucina di BarbaraBarbara Lechiancole è l’autrice del blog “Cucina di Barbara”. Ama il cioccolato fondente, il caffè nero bollente, viaggiare senza meta (meglio se in paesi lontani), vedere vecchi film, ascoltare tanta musica, essere mamma e moglie.

 



Stampa in PDF