Sorbetto alle pesche senza zucchero, uova e latticini

Più che una ricetta, un trucco geniale e goloso per godere della dolcezza delle pesche. Un’idea della foodblogger Cinzia Torri di "Mammarum”

Dalla blogger di "Mammarum"

Le pesche sono un frutto estivo delizioso, che si presta a tante ricette e preparazioni in cucina. Ne esistono di diverse varietà: pesca bianca, gialla, nettarina, percocca, tabacchiera, sono solo alcune delle tante varietà coltivate in Italia. Per la realizzazione di questo sorbetto della salute potrete utilizzare la varietà di pesca che preferite, ma a mio avviso le più adatte sono quelle a pasta gialla, perché più dolci e succose, possibilmente ben mature.

Come vi anticipavo, questa ricetta è più un metodo con cui realizzare deliziosi sorbetti alla frutta, ricchi di bontà e salute, perché non necessitano l’utilizzo di niente altro che tanta buona frutta. Non occorre latte, panna, uova o zuccheri aggiunti, ma solo della buona frutta matura, un freezer e un buon frullatore.

Dato che settembre ci regala ancora squisite pesche, oggi abbiamo realizzato questo sorbetto, ma sono tantissimi i frutti che si prestano a questa ricetta. Un esempio sono il kiwi, il melone, la pera e la banana, con cui potete ottenere praticamente un gelato aggiungendo gli ingredienti giusti per insaporirlo (come ad esempio il cacao, le nocciole o la vaniglia).

Tutto quello che dovrete fare è solo lavare e privare della buccia la frutta scelta. Tagliarla a pezzettoni e congelarla in freezer per almeno un paio d’ore. Poi vi basterà tirarla fuori dal freezer, attendere qualche minuto e frullare il tutto, ottenendo così uno squisito e cremoso sorbetto alla frutta, pronto da gustare!

Questo è anche un ottimo modo di smaltire la frutta matura che ci si ritrova in casa. Grazie a questa ricetta potrete congelare la frutta che avete in eccesso, privando eventualmente le parti maturate troppo e trasformarla in una golosa merenda o in un sano e dietetico dessert!

Le mie bambine adorano questi sorbetti di frutta, gustati con il cucchiaino o con la cannuccia, e ne sono ben contenta, perché rappresentano una merenda veramente salutare! Il congelamento infatti mantiene pressoché inalterate tutte le proprietà della frutta e in questo caso della pesca, cosa che invece non avviene quando si utilizza la frutta cotta.

Le pesche sono un frutto dalle numerose proprietà: depurative e digestive infatti sono ricche di acqua e fibre, poco caloriche, prive di grassi e diuretiche. Sono un’ottima fonte di vitamina C e, in quantità minore, di vitamine del gruppo B e A. I minerali più presenti invece sono potassio e fosforo, insieme al magnesio e al calcio.

SORBETTO ALLE PESCHE SENZA ZUCCHERO, UOVA E LATTICINI

Ingredienti (per due sorbetti):

Due/tre pesche a pasta gialla mature (a seconda della dimensione)

Procedimento:

Lavate le pesche e privatele della buccia. Tagliatele a pezzettoni e mettetele in un contenitore adatto per il freezer. Riponete le pesche così tagliate in freezer e lasciatele congelare per almeno un paio d’ore (oppure potrete anche congelarle ed utilizzarle nei giorni successivi).

Quando vorrete gustarvi il vostro sorbetto alle pesche, tirate fuori dal congelatore la pesca a pezzetti congelata e lasciatela a scongelare a temperatura ambiente per circa 5 minuti. Trascorso questo tempo mettete la frutta a pezzettoni nel frullatore, aggiungete qualche cucchiaio di acqua e frullate. Se necessario, per agevolare il frullatore, mettetelo in pausa e aggiungete qualche altro cucchiaio d’acqua, spingendo sul fondo i pezzettini di frutta con un cucchiaino.

Una volta che avrete ottenuto una crema, mettetela nei bicchierini e servite.

Mammarum"Mammarum" è un blog dedicato alle mamme ricco di suggerimenti sugli alimenti e di trucchi su come taroccare un piatto per renderlo appetibile ai più piccoli. L’autrice, Cinzia Torri, racconta la sua esperienza diretta alle prese con i due figli e i relativi gusti alimentari.



Stampa in PDF