La sostenibilità alimentare si insegna giocando, grazie a due app

Si chiamano “La torta di Robin” e “EAThink game” e sono state ideate dall’associazione Cisv per educare i più piccoli al consumo consapevole

Green app

Due App per educare i bambini alla sostenibilità alimentare. Le ha ideate Davide Giachino, dell’associazione Cisv, nell’ambito del progetto internazionale EAThink2015 - eat local, think global”, per aiutare scuole e genitori a educare i più piccoli sui temi della sostenibilità e stagionalità dei prodotti agroalimentari.

Per accompagnare i bambini delle scuole primarie alla scoperta di una filiera alimentare sostenibile Giachino ha pensato di realizzare il racconto-gioco “La torta di Robin”, un percorso interattivo in cui Robin, un bambino o una bambina, deve trovare gli ingredienti per cucinare la torta di mele più buona del mondo: buona per la salute, buona con l’ambiente e rispettosa degli altri. Nel suo viaggio Robin scoprirà mercati agricoli, allevamenti e botteghe che garantiscono genuinità, equità e solidarietà. Una volta trovati i prodotti giusti, Robin potrà finalmente mettersi al lavoro e cucinare. Un modo per imparare, in maniera allegra e divertente, a destreggiarsi tra le tipologie dei prodotti e per scegliere meglio pensando anche all’ambiente.

Per i ragazzi delle scuole secondarie c’è EAThink game. L’app, composta da tre videogiochi, guida i ragazzi lungo un percorso per scoprire la produzione, la distribuzione e l’acquisto dei prodotti alimentari sostenibili ed equi. Ogni videogioco è un capitolo fondamentale della filiera alimentare, il percorso del cibo da quando viene prodotto a quando viene consumato. Vestiti i panni di un contadino, lo studente dovrà scegliere i semi migliori da piantare per coltivare le piante in modo naturale e sostenibile, evitando gli ogm e i pesticidi. Dopo di che bisognerà occuparsi della vendita dei prodotti, scegliendo per il proprio negozio solo prodotti a km0, freschi e fair trade. Ma non finisce qui. Grazie ai videogiochi i ragazzi faranno anche la spesa e dovranno mettersi alla prova scegliendo prodotti buoni per la salute e per il mondo. Se alla fine il punteggio finale sarà alto la mongolfiera di EAThink si alzerà in volo.

Le due app dedicate alla sostenibilità alimentare sono disponibili in 12 lingue diverse, quelle dei partner del progetto europeo EAThink 2015, e sono scaricabili gratuitamente per sistemi Android e Apple.



Stampa in PDF