Vegani, pronti a partire: ecco una guida e un sito per voi

“Viaggia Vegan” è la prima pubblicazione di turismo veg, che raccoglie le strutture per vegetariani e vegani. Sempre a loro è dedicato il sito Vegvisits

Stili di vita green

Oggi la nuova frontiera del turismo è Veg. E così compaiono proposte di viaggio pensate su misura per vegetariani e vegani, itinerari enogastronomici e strutture ricettive dedicate esclusivamente al viaggiatore salutista, piattaforme on line dedicate ai vegetariani e vegani che offrono e cercano un alloggio vacanziero.

Una guida per il turismo veg
“Viaggia Vegan” è la prima guida di viaggio sul turismo veg, stampata su carta ecologica e con inchiostri vegetali. È esplicitamente dedicata a chi ha scelto uno stile alimentare vegetariano o vegano, ma anche a chi è alla ricerca di uno stile di viaggio e di alimentazione più sostenibile. Pubblicata da Del Gallo Editore, la guida ha una prefazione di Simone Salvini, noto chef di cucina vegana e ayurvedica che, dopo essersi formato con Pietro Leemann al ristorante Joia di Milano, ha fondato il locale romano Ops, dove serve piatti vegetariani e vegani.

“Viaggia Vegan” propone una selezione di attività, ben 130 strutture dal Nord al Sud dell’Italia. Nel vademecum di turismo veg si trovano ristoranti, gastronomie, bed and breakfast, agriturismi e strutture che offrono menù vegani. La cucina delle attività segnalate, descritte approfonditamente con grande attenzione ai particolari e alla qualità, è quasi sempre totalmente vegana, oltre a qualche proposta vegetariana. Tra le indicazioni i lettori troveranno anche la percentuale di alimenti bio o di prodotti locali a km 0 utilizzati.

Una piattaforma di viaggi low cost per i vegani
Per i viaggiatori Veg più tecnologici è nata la piattaforma on line low cost Vegvisits. Dopo Eco bnb, dedicata al turismo veg e sostenibile, arriva dunque un progetto pensato per i turisti Veg. Il sito dall’anima social, con una vera e propria community capace di condividere i contenuti e le esperienze, è pensato per far incontrare chi mette a disposizione parte della propria abitazione con chi cerca un posto letto. Naturalmente la regola base è essere amanti della cucina veg.

Tra i vantaggi di questa proposta turistica c’è quello di avere sempre a disposizione una cucina anche in luoghi dove non esistono locali con menù vegetariano. I padroni di casa possono mettere a disposizione un’intera abitazione, una stanza o anche semplicemente un letto in una stanza condivisa.



Stampa in PDF