Aceto di Riso: un tocco d’oriente da mettere nel piatto

La bassa acidità e il sapore caratteristico lo rendono ideale per piatti ispirati alla cucina orientale ma non solo. È un condimento dall’aroma morbido che arricchisce il bouquet degli aceti firmati De Nigris 

Campania

Ideale per piatti al profumo d’oriente, ma non solo. L’aceto di riso firmato De Nigris ha un aroma morbido che consente di aggiungere un tocco esotico tra i fornelli. Tuttavia, le sue virtù salutari e il carattere sfaccettato ne fanno un ingrediente speciale per arricchire anche la cucina di tutti i giorni. Largo allora alla preparazione di sushi giapponese o specialità della cucina orientale, senza dimenticare però di sperimentare questo prezioso condimento su pesce, verdure, legumi e carne bianca. Il suo gusto tipico è inoltre ottimo per mixare diverse tradizioni, o insaporire riso e cereali.

Oltre ad avere un’acidità contenuta (4,5%), l’aceto di riso si distingue per le virtù benefiche. Ricco di vitamine del gruppo B e sali minerali, ha proprietà energizzanti: rafforza le difese immunitarie ed è un importante antisettico. Può inoltre rappresentare un valido sostituto del sale: perfetto per le diete iposodiche, o per aggiungere sapore evitando ingredienti più̀ grassi e calorici.

Questo condimento va così ad arricchire il bouquet dei tradizionali aceti prodotti della famiglia De Nigris. Da oltre tre generazioni, questo storico marchio si lega alla produzione di aceto, lungo un percorso fatto di rispetto e innovazione. Una storia che inizia più di centoventi anni fa, quando Armando De Nigris inaugurò il primo acetificio a Napoli per poi allargare la produzione al pregiato Balsamico di Modena Igp nei territori dell’Emilia Romagna. La capacità di guardare avanti restando fedeli alle antiche tradizioni ha così portato alla ricerca di sapori inediti, capaci anche di aggiungere creatività in cucina. 



Stampa in PDF