Anisetta: il nobile distillato dall'anima marchigiana

La famiglia Meletti ne custodisce ancora oggi la ricetta originale, portando avanti la tradizione di una delle più antiche aziende liquoristiche d’Italia

Marche

L’Anisetta Meletti ha una storia fatta di aromi, tradizione e maestria marchigiana. Questo distillato a base di anice verde mediterraneo è ancora oggi tra i più nobili prodotti dell’arte liquoristica italiana. La sua ricetta nasce ad Ascoli Piceno dove, nel 1870, l’Anisetta inizia ad essere prodotta da Silvio Meletti, al tempo proprietario dello storico Caffè Meletti e ora capostipite dell’omonima azienda che ne custodisce la ricetta originale.

L’Anisetta è un liquore dolce dalla lavorazione naturale. La sua forza aromatica deriva dalla distillazione dei semi di anice verde e altre spezie capaci di esaltarne la freschezza. Inoltre, alla base della ricetta non c’è un anice qualsiasi, ma il Pimpinella anisum (questo il nome scientifico) che - nella zona delle Marche - assume un profumo decisamente intenso grazie alle proprietà dei terreni argillosi in cui cresce. Non a caso la sua distillazione è un classico del territorio Ascolano dove – specie nelle zone rurali - è ancora comune imbattersi in liquori di anice fatti in casa di notevole qualità.

Lo stesso Silvio Meletti pare abbia trovato in famiglia le basi per la sua ricetta. Fin dalla più giovane età aiutava infatti la madre nella gestione di un negozio che, tra le altre cose, vendeva un distillato di anice home-made amatissimo dalla clientela. Allo stesso modo, l’Anisetta Meletti è apprezzata per il suo gusto rotondo e fruttato, senza note aggressive. Caratteristiche, queste ultime, che la rendono molto versatile: appagante se bevuta in purezza, può essere gustata anche on the rocks, con la mosca (3 chicchi di caffè tostato immersi nel bicchierino) o ghiacciata. L’Anisetta è inoltre ottima per nobilitare il caffè, profumare i dolci o arricchire macedonie di frutta. Allungata con acqua o soda diventa infine protagonista di aperitivi, cocktail e long drink dal tocco elegante.

Foto di: Ditta Silvio Meletti



Stampa in PDF