Bietola colorata marchigiana: un ortaggio speciale amato anche dai più piccoli

Si coltiva nella vallata del Chienti e aggiunge tocco cromatico inatteso ai piatti invernali. Delle sue tante virtù ne abbiamo parlato con Riccardo Pazzaglia, responsabile commerciale di Codma Op Marche

Marche

La Bietola colorata marchigiana si coltiva nella vallata del Chienti, tra le provincie di Macerata e Fermo, e aggiunge un tocco cromatico inatteso ai piatti invernali. Questa tipicità delle Marche si presenta infatti come una classica bietola, ma con il gambo di diversi colori che vanno dal rosa acceso al giallo passando per l’arancione. Una peculiarità che la distingue non solo per l’estetica, ma anche per il gusto e le proprietà nutritive. Delle sue tante virtù ne abbiamo parlato con Riccardo Pazzaglia, responsabile commerciale della cooperativa Codma Op Marche che, da anni, si occupa anche di quest’ortaggio sempre più diffuso tra le coltivazioni del territorio.

Come ha spiegato Pazzaglia: “La Bietola colorata si lega da tempo al nostro territorio in cui trova condizioni pedoclimatiche ideali, ma è anche il suo essere perfettamente in linea con i cosiddetti ‘colori del benessere da mettere nel piatto ogni giorno a renderla oggi tanto apprezzata”.  Quest’ortaggio contiene infatti una gran quantità di elementi benefici per la salute tra cui betacarotene, polifenoli, antociani; tutte sostanze presenti nelle varie tinte che la compongono. “Mangiando le Bietole colorate – ha continuato - si assumono dunque antiossidanti, vitamine e fibra di cui beneficia anche l’intestino”.

Bambini più sani… con un pizzico di fantasia in cucina

In tavola, le Bietole colorate marchigiane si differenziano anche per il sapore dolce e delicato. “Questa caratteristica, unita alla loro vivacità cromatica, le rende molto apprezzate anche dai bambini, talvolta restii a mangiare le verdure” ha aggiunto. Le bietole sono ottime lessate e servite come contorno di secondi piatti, magari condite con olio extra vergine d’oliva “che contribuisce a renderne più efficaci le proprietà benefiche”. Inoltre, assicura Pazzaglia, “unite alla ricotta sono perfette anche nel ripieno di pasta fresca come i ravioli, in sostituzione ad esempio ai classici spinaci regalano una bella nota di colore al piatto”.

 

 

 



Stampa in PDF