Caciotta di Raiano: un dolce assaggio dal cuore dell'Abruzzo

Pasta morbida e aroma delicato, questo formaggio si lega alla Valle Peligna e il suo sapore racconta di questa terra in cui natura e tradizione dialogano da sempre

Abruzzo

Nel cuore dell’Abruzzo nasce un formaggio dal sapore dolce e il carattere delicatissimo. È la Caciotta di Raiano che, sotto il marchio Terrantica, è fatta unicamente con latte abruzzese intero e pastorizzato, caglio e fermenti lattici. Ingredienti semplici che, uniti alla giusta stagionatura e a un tocco di esperienza locale, sanno donare a questa specialità sapore e consistenza senza uguali. E non è un caso se il suo aroma, privo di retrogusto, si abbina alla perfezione ai diversi sapori della terra d’Abruzzo.

La Caciotta di Raiano è un formaggio a pasta tenera ottenuta dopo una media stagionatura. Ha una forma cilindrica e colore giallo paglierino, mentre la pasta è compatta e priva di occhiature. La sua patria è Raiano (L’Aquila), piccolo centro dell’entroterra abruzzese, nel cuore della Valle Peligna. Si tratta di un territorio dalla vocazione agroalimentare e dalla natura variegata e protetta. Proprio in quest’area, infatti, s’intrecciano il parco Nazionale  d’Abruzzo, il parco della Majella e il parco Sirente-Velino. Qui Terrantica produce le tradizionali caciotte accanto a diverse varietà di formaggi (anche a pasta molle o filata) di latte vaccino e di pecora.

Il filo conduttore resta la scelta accurata degli ingredienti, e il rispetto dell’artigianalità che sa donare a ogni Caciotta di Raiano un sapore unico. La stessa lavorazione con cui si ottiene questa specialità è inoltre impiegata per realizzare le varianti al tartufo e al peperoncino. Durante il processo, in questi casi, viene aggiunto preparato al tartufo, oppure peperoncino spezzettato. La pasta resta compatta, la forma è cilindrica, mentre il sapore dolce della Caciotta di Raiano viene impreziosito da questi due aromi che hanno tutta l’intensità della terra d’Abruzzo.



Stampa in PDF