Confettura di famiglia... prodotta in azienda

Spieghiamo il processo produttivo di un prodotto che sembra fatto in casa.
Emilia-Romagna
  • Raccolta: la raccolta delle amarene avviene nel mese di giugno attraverso un sistema meccanico che facilita l’arduo lavoro di campagna. Le piante vengono abbracciate da una macchina che le scuote e permette ai frutti di cadere in contenitori; quindi si aggiunge acqua e ghiaccio per mantenerli perfettamente integri fino alla lavorazione.
  • Consegna in azienda: i frutti devono essere consegnati entro le 24 ore dalla raccolta, al fine di evitare fermentazioni che danneggerebbero il risultato finale.
  • Pulitura: una volta raccolte, le amarene vengono portate in stabilimento, dove possono essere denocciolate e depicciolate.
  • Cottura: il prodotto è rovesciato in caldaie senza copertura, che lo cuociono per circa 4 ore e 50 minuti secondo il tradizionale procedimento di cottura svolto in famiglia. Alle amarene viene aggiunto soltanto lo zucchero.
  • Confezionamento: consiste nell’invasettamento (in barattoli di vetro o di latta) ed etichettatura della confettura, che può così essere inviata al sistema di distribuzione.


Stampa in PDF