Dalla pasta artigianale ai tipici taralli: le antiche ricette di una tradizione tutta pugliese

Ecco come si onorano le tipicità della Puglia… con un tocco di passione e materie prime di qualità. Ce lo racconta Maria Rita Merafina, titolare di Arte e Sapori srl

Puglia

Tutto è cominciato con il tarallificio Borgo Antico che, nel lontano 1925, inizia a sfornare tipicità pugliesi seguendo le ricette della tradizione. Oggi, a custodire quest’arte sono i nipoti dell’allora titolare, maestro fornaio che ha saputo trasmettere i segreti del mestiere alle generazioni che l’hanno seguito. È una storia di vita familiare e di amore per la Puglia quella raccontata da Maria Rita Merafina, titolare della Arte e Sapori srl di Cerignola (Foggia) che gestisce insieme alla sorella Adriana portando avanti l’eredità dell’antico marchio. L’obiettivo, ha spiegato, “è stato da sempre quello di mantenere inalterate le ricette pugliesi, valorizzando i sapori e le materie prime del territorio che offrono anche una certa garanzia di qualità”.

L’azienda produce pasta artigianale tipica, dalle orecchiette ai cicatelli, passando per gli strozzapreti, preparata con il pregiato grano duro del Tavoliere delle Puglie. E non è tutto, perché Arte e Sapori propone anche pasta fatta con il cosiddetto grano arso. Come ha spiegato Maria Rita: “In questo caso il grano viene tostato prima di essere macinato a mano, conservando così un gusto più intenso e ricercato”. Altra specialità degna di nota sono i taralli al classico gusto di finocchietto selvatico (o in altre varianti) a cui si affiancano i tarallini, le trecce e i bastoncini.

Anche i taralli, ha aggiunto Maria Rita “vengono prodotti nel nostro stabilimento come nel passato: dapprima lessati in acqua e poi lasciati dorare in forno. Il tutto utilizzando ingredienti locali”. In particolare si tratta del grano duro del Tavoliere delle Puglie abbinato al pregiato olio d'oliva Dop della Daunia, vino bianco dei vigneti locali e sale delle vicine e storiche saline di Margherita di Savoia. La scelta è dunque quella di dare massima espressione ai gusti di questa terra che sa offrire materie prime d’eccellenza, ma anche un’arte che si è conservata lungo le generazioni in tutto il suo valore e la sua gustosa identità.



Stampa in PDF