La riscoperta dei lupini, altamente proteici e preziosi alleati per il benessere

Diffusi in Sicilia e nelle regioni meridionali, questi legumi hanno eccellenti caratteristiche nutrizionali e sono un perfetto alimento per i diabetici 

Sicilia

Il lupino non è solo una bellissima pianta ornamentale che, durante la fioritura, mostra tutto il suo splendore. Quando la pianta viene coltivata per scopi alimentari, la leguminosa produce frutti che contengono da tre a sei semi: i lupini. Dalla forma rotondeggiante, schiacciata e di colore avorio, i lupini sono legumi tipici del Mediterraneo, diffusi in Sicilia e nelle regioni meridionali della Penisola e oggi riscoperti per le loro grandi caratteristiche nutrizionali.

In molti ricordano i lupini come protagonisti di una delle opere più note della letteratura italiana, “I Malavoglia” di Giovanni Verga, ma soprattutto come gustoso snack e cibo di strada. In passato erano considerati un alimento povero, oggi trovano sempre più spazio nelle ricette perché altamente proteici e adatti all’alimentazione vegetariana e gluten free. Hanno anche un contenuto di grassi molto basso (8%), che li rende ad esempio preferibili alla soia (23%). Cento grammi di lupini apportano 40 grammi di carboidrati, ben 36 grammi di proteine e 116 kcal.

Tra le importanti caratteristiche nutrizionali, quella di contenere fibre, vitamine e sali minerali come magnesio, calcio e ferro.

I lupini hanno grandi doti, ma hanno anche bisogno di particolare attenzione nella loro lavorazione. Ad esempio devono essere consumati solo dopo la cottura. Questi legumi contengono infatti la lupinina, una sostanza tossica dal retrogusto piuttosto amaro che viene eliminata con la cottura e il trattamento in salamoia.

Per eliminare le sostanze indesiderate i lupini devono rimanere a lungo in ammollo in salamoia, dopo di che possono essere utilizzati per numerose preparazioni. In commercio esistono i lupini precotti e conservati. Sono perfetti come contorno, ma anche come ingredienti di originali preparazioni come polpette di legumi, burger vegetali o insalate. Una ricetta della tradizione li vede in insalata con patate e olive da condire con uno spicchio di aglio intero, sale, olio extravergine d’oliva, prezzemolo fresco e succo di limone.

Alcuni studiosi australiani dell'Università Curtin di Perth hanno sperimentato l’azione dell’estratto di semi di lupini nel regolare i livelli di glucosio nel sangue dimostrando che sono efficaci nello stimolare la secrezione di insulina nelle cellule. La ricerca è stata presentata nel 2017 alla conferenza annuale dell'Australian Diabetes Society.



Stampa in PDF