La semplice armonia del Trebbiano di Romagna Doc

Un vino dalle note fresche e fragranti che parlano di origini antiche, ma anche di un territorio dal carattere generoso e delle sue osterie di un tempo 

Emilia-Romagna

Il Trebbiano di Romagna Doc è un vino dal gusto armonico che racconta di terre dal carattere generoso e di osterie d’un tempo. Il suo colore giallo paglierino può essere più o meno intenso, il profumo è vinoso e il sapore gradevolmente secco. Prodotto anche nelle varianti spumante e frizzante, questo vino si ottiene dalle omonime uve (minimo 85%) e – come precisa il Consorzio vini di Romagna -  è di certo uno dei bianchi più diffusi sulle tavole delle osterie e delle cucine locali. La zona di produzione di questa Doc coinvolge infatti le province di Bologna, Forlì-Cesena, Rimini e Ravenna. Il vitigno principale è proprio il “Trebbiano di Romagna”: una varietà decisamente produttiva, vigorosa e tardiva.

Questo vino dall’anima romagnola ha inoltre origini antiche. Le sue uve pare fossero coltivate nella zona fin dall’epoca etrusca e romana. Un’indiscussa menzione compare anche tra le parole di Plinio il Vecchio, che raccontò di aver bevuto il Vinum trebulanum e lo incluse nella sua enciclopedia Naturalis Historia. Le prime fonti certe risalgono però al XIV secolo, quando l’agronomo Pietro de’ Crescenzi scrisse di un’uva bianca detta “Tribiana”, parlando delle virtù dei suoi piccoli e abbondanti acini tondi.

Da questo vitigno autoctono nasce un vino dal sapore sapido e secco, caratterizzato da notevole freschezza e fragranza. Il Trebbiano di Romagna Doc è ottimo da abbinare a secondi di pesce, insalate di mare e primi piatti leggeri, ma anche ricette a base di uova. Lo si può inoltre affiancare a specialità cento per cento romagnole come salumi e Piadina, Squacquerone o altri formaggi freschi. Nella versione spumante è perfetto per accompagnare aperitivi. Lo stesso vale per il Trebbiano frizzante che, ottenuto da fermentazione naturale, ha spuma vivace ed evanescente e sa valorizzare anche i dessert. 

 



Stampa in PDF