Le bietole? In Emilia Romagna stanno bene con tutto

Alleate della pelle, dell’intestino e delle ossa. Ecco un ortaggio semplice che in questa regione si trova in tutte le salse.
Emilia-Romagna


Qualcuno le chiama amichevolmente “coste” e in stagione riempiono interminabili campi con il loro verde intenso. Son le bietole: veri e propri condensati di benessere a basso impatto calorico che, in Emilia Romagna, sembrano sposarsi davvero con tutto. Basta dare uno sguardo alle ricette più tradizionali per capire quanto questo ortaggio dalla larga foglia sia tra i protagonisti della food valley italiana.

L’esempio più tipico è quello degli amatissimi tortelli d’erbette che, nel ripieno, prevedono proprio le bietole. Come spiega Antonio Battei nel suo volume “Dieci verità di cucina parmigiana”, si tratta di eliminare la costa della bietola e stufare le restanti “erbette” per qualche minuto in una padella con coperchio. Si lasciano quindi scolare, si tritano e poi si mescolano con ricotta, uovo, abbondante Parmigiano, burro e un pizzico di sale. Così dice per lo meno l’antica tradizione. Ma le coste rispuntano anche come contorni per secondi piatti, ingredienti di salse o delle polpette di bietola care ai bolognesi.

Il meglio delle bietole si ottiene in stagione: dai mesi più freddi fin quasi al termine della primavera (in linea di massima tra settembre e maggio). Vengono spesso usate per la loro versatilità, ma non bisogna sottovalutare le loro importanti virtù. Si tratta infatti di un alimento rinfrescante e mitigante, utile per chi soffre di disturbi dell’apparato digerente. La bietola è inoltre ricca di fosforo, magnesio, ferro, calcio, potassio e, grazie al contenuto di vitamina C, è in grado di aiutare nel mantenere alte le difese immunitarie. Oltre a prestarsi per gustosi piatti più o meno tradizionali, sono anche indicate per chi sta cercando di rimediare a qualche kilo di troppo. Il loro apporto calorico è infatti ridotto ai minimi termini con un totale di circa 25 calorie per ogni 100 grammi di prodotto.


Stampa in PDF