Progetti per il futuro: suino nero lucano

Idee fresche per promuovere il patrimonio zootecnico del territorio e dare nuove chance all’economia della Basilicata. Anche all’insegna della sostenibilità.

Basilicata

Colli Lucani, insieme ad altre 10 imprese di piccoli e medi allevatori di suini del circondario di Picerno, ha sposato un progetto triennale di valorizzazione del suino nero lucano, razza autoctona il cui recupero è stato avviato dalle ricerche dell’Università della Basilicata. È già stata formata un’ATI, che consenta a chiunque vi aderisca di conferire animali allevati secondo protocolli comuni. L’azienda Agricola Colli Lucani metterà a disposizione il suo stabilimento di trasformazione della carne.

Questa esperienza intende dare uno sbocco commerciale a tanti piccoli produttori, assicurando nuove possibilità di reddito grazie a una risorsa locale, mai sfruttata sinora in modo organizzato. Tra gli obiettivi comuni vi è anche la realizzazione di un mangimificio aziendale per la produzione NO OGM e la gestione integrata di tipo biologico degli allevamenti associati. Il progetto è stato accolto con molto interesse dalla Regione Basilicata.

Colli Lucani è ugualmente propositiva nell’ambito dell’attenzione all’ambiente: nel 2011 ha stabilito un piano interno per un “2012 a impatto ambientale zero”. Per prima cosa, tutte le fonti di produzione di valore dell’azienda sono state convertite a pellet, recuperando combustibile autoprodotto tramite cartoni e segatura di scarto. Entro settembre, un impianto di biogas gestirà e smaltirà i reflui zootecnici aziendali. Come starter per la fermentazione, non si farà uso di alcun insilato vegetale coltivato ad hoc, ma dei corpi intestinali scartati nella trasformazione e trattati termicamente. Infine, un impianto fotovoltaico sulle pensiline dell’allevamento garantirà l’autosufficienza energetica per tutta l’azienda.

Glossario
ATI: Associazione Temporanea d’Impresa: forma giuridica che consente di unire più aziende agricole sotto il comune obiettivo produttivo di un progetto specifico, senza dover per forza costituire una nuova forma societaria.



Stampa in PDF