Ridurre l'impatto ambientale in azienda

Impianti fotovoltaici, biomasse e allevamenti più efficienti e meno inquinanti: Fileni investe nella sostenibilità
Marche
Per ridurre gli elevati costi energetici e ambientali di una produzione su larga scala, Fileni ha scelto di investire nella sostenibilità: nel 2010 sono entrati in funzione degli impianti fotovoltaici che al momento permettono di risparmiare 600 tonnellate di CO2 l’anno, e l’obiettivo nei prossimi anni è quello di risparmiarne 12.000, che equivarrebbe a togliere 4000 automobili dalla circolazione.

Un altro obiettivo importante è quello di creare un impianto di smaltimento e valorizzazione della pollina, un concime fortemente inquinante (ottenuto dalle deiezioni dei polli) che dovrà essere utilizzato per produrre energia, in modo tale da trasformare in risorsa quello che oggi è essenzialmente un costo economico e ambientale.

Ma non si può parlare di sostenibilità e qualità senza parlare di benessere animale. Proprio in quest’ottica, Fileni sta progettando la realizzazione di un nuovo allevamento sperimentale, che avrà pavimenti radianti, un sistema per far circolare più aria e renderla più salubre (abbassando la presenza e le emissioni di ammoniaca e CO2) e tubi solari per dare agli animali più luce naturale e al tempo stesso ridurre il consumo di elettricità.


Stampa in PDF