Sagne e tacconi, chitarrini e tajarille

L’Abruzzo è terra di tradizioni antiche, che tramandano un’arte culinaria fortemente legata alle colture cerealicole e alla produzione di pasta

È qui che nascono specialità come sagne e tacconi, tradizionalmente abbinate ai legumi, o paste all’uovo come i chitarrini, i tipici spaghetti a sezione quadrata che si sposano alla perfezione con condimenti ricchi e corposi. Lu carrature, il telaio di legno utilizzato per produrre questi spaghetti speciali, è diventato uno degli strumenti simbolo della regione.

Il Pastificio Di Lullo si richiama a questa tradizione secolare fin dal 1964: tutto nasce da un piccolo negozio, trasformato in laboratorio artigianale da Amedeo Di Lullo, con l’idea di continuare a portare avanti un’arte, quella della pasta fatta in casa, che rischiava di scomparire con la diffusione della pasta fresca industriale. E così, fin dall’inizio, il pastificio si è specializzato nella produzione di formati tipici abruzzesi: si va dai classici formati di semola come sagne, tajarille, tagliacci e tacconi, alla pasta fresca all’uovo (come chitarrini, carratoni e tacconelli) fino alle paste ripiene e speciali (al farro, al tartufo e con semola biologica).

Oggi la nuova struttura, situata a Spoltore sulle colline pescaresi tra gli ulivi e il mare, è mandata avanti da Amedeo, dai figli Eliana e Davide e da un pugno di dipendenti (che si contano sulle dita di una mano). Praticamente è una piccola famiglia che, grazie al suo impegno costante nel promuovere e valorizzare i prodotti del territorio, si è guadagnata ormai da 10 anni un posto fisso sugli scaffali Coop della regione.

Glossario
Carrature (chitarra)
Strumento tradizionale utilizzato per fare gli spaghetti o maccheroni alla chitarra (i tipici spaghetti a sezione quadrata), così chiamato per i fili d’acciaio che tagliano la sfoglia.



Stampa in PDF