Spianata Romana, il salame morbido che racchiude tutto il sapore del Lazio

Alla scoperta di questo insaccato dalla forma allungata e il sapore deciso. Ideale per un aperitivo rustico o per cimentarsi in ricette tipiche

Lazio

Salame tipico della regione Lazio, la Spianata Romana colpisce per la sua forma schiacciata e si lascia amare per il suo gusto speziato e deciso. Non fatevi dunque ingannare dal nome: questo tradizionale prodotto della salumeria romana non ha nulla a che vedere con prodotti da forno come le note spianate romagnole o sarde. L’appellativo lo deve tutto alla sua caratteristica forma schiacciata e ricurva che si ottiene alla fine della lavorazione. 

Seguendo la tradizione locale, questa specialità nasce da carni magre di suino nazionali e di prima scelta.  Queste vengono mondate a mano e macinate a grana fine tanto da rendere l'impasto uniforme, al quale si aggiungono poi cubetti di lardo. A fare la differenza è poi la concia: composta da pepe, sale e un pizzico di spezie capaci di donare al prodotto finito un carattere unico. Inoltre, la fase di aromatizzazione viene completata aggiungendo poco aglio messo a macerare nel buon vino Frascati Doc.

La Spianata romana viene infine pressata, ed è proprio questa fase a donargli la tipica forma. Al taglio è un salame compatto e morbido, mentre l’uso delle spezie durante la lavorazione gli conferisce un sapore intenso e persistente.  È un prodotto che sa farsi amare in ogni occasione. Ideale per un aperitivo rustico accompagnato da semplice pane o focaccia, o da gustare nella sfiziosa torta salata con spianata e ricotta. La spianata si presta anche a diventare ingrediente di condimenti e varie ricette in cucina: dagli involtini alle pastasciutte, per giungere infine all’immancabile panino con spianata e pecorino per una immersione completa nelle tipicità del territorio. 



Stampa in PDF