In Veneto la polenta si mangia in tutte le salse

Bianca, gialla, integrale o bio. La polenta è oggi un grande classico da sperimentare con le ricette della tradizione o quelle più innovative

Veneto

La polenta è l’anima rustica della cucina veneta. Che sia bianca o gialla, densa o cremosa, una cosa è certa: questa specialità è simbolo di una certa tradizione popolare, e si presta ad essere interpretata in tante ricette tipiche, ma non solo. In Veneto la polenta è stata per lungo tempo il piatto quotidiano della popolazione locale. Pare fosse nota fin dai tempi antichi e sia poi divenuta protagonista a partire dal 1600, quando s’introdusse l’uso comune di macinare i chicchi del mais per poi cuocerli in acqua. Da allora – come chiarisce Dino Coltro nel suo volume “La cucina tradizionale Veneta” – nella regione si sono sperimentate innumerevoli variazioni gastronomiche della polenta.

Le varietà di polenta si distinguono a seconda del mais utilizzato. In Veneto quella più comune è ancora la polenta bianca: una preparazione che si lega alle province di Venezia, Treviso e Padova ed è ottenuta dal mais Biancoperla che – a quanto pare – nelle campagne venete si è trovato subito a casa. Si tratta di una polenta molto delicata e perfetta per valorizzare i piatti con sughi di carne, come nel noto abbinamento “polenta e osei”, oppure di merluzzo o pesce di laguna. La polenta gialla si lega invece alle zone montane, dove si è affermata come cibo rustico ancora oggi amatissimo.

Il rito della polenta tra varietà e tradizione

Nel tempo le ricette a base di polenta - oggi anche biologica e integrale - si sono moltiplicate facendosi spazio nella tradizione. Dall’abbinamento con i formaggi locali, alla polenta pasticciata, o ancora la cosiddetta "infasolà" in cui viene cotta insieme ai fagioli. E non è tutto: oggi la polenta sembra infatti vivere una seconda giovinezza, diventando protagonista di spuntini e aperitivi che strizzano l’occhio al finger food e alla fantasia. Nuove ricette si sono fatte strada grazie alla sua consistenza versatile e al suo gusto delicato: è il caso delle lasagne di polenta, a cui si aggiungono i tanti sformati o la gustosa polenta al forno, capace di rivisitare un classico aggiungendo un tocco da gourmant.

Foto di: Kate Hopkins



Stampa in PDF