Festival delle Basse: un week end per le terre delle acque

Dal 5 al 7 giugno Urbana ospita la prima edizione dell’evento dedicato a gusti, tradizioni e storia tra i colli Euganei e l’Adige

Veneto

Un week end per scoprire territori disegnati dai corsi d’acqua e disseminati di monasteri, borghi e ville patrizie. È in questi scenari dalla storia antica che andrà in scena la prima edizione del Festival delle Basse, ospitato nell’Ex Monastero di San Salvaro a Urbana (Padova) dal 5 al 7 giugno.

Il Festival vuole essere un momento d’incontro, ma anche un'occasione per riscoprire alcuni piccoli gioielli del patrimonio artistico e tradizionale delle aree a sud delle provincie di Padova, Verona e Vicenza, storicamente identificate come "basse". Tre giornate di appuntamenti con autori, concerti, spettacoli e laboratori, arricchite da chef e produttori locali.

L’evento si aprirà venerdì 5 giugno con una serie di iniziative all'insegna del gusto e della promozione territoriale. Protagonisti saranno i produttori e gli chef, chiamati a interpretare le materie prime locali, accompagnando il pubblico in una passeggiata attraverso la storia e le tradizioni di questi luoghi. Si prosegue quindi sabato e domenica con concerti, presentazioni di libri e un fitto programma.

Ci sarà spazio anche per l’arte con la mostra Re del Tempo - inaugurata a maggio nel museo delle Antiche Vie - parte del progetto “Teatro & Diversità” che Mirko Artuso conduce da quasi vent'anni per coinvolgere persone disabili di diverse età in laboratori teatrali e spettacoli. In programma anche diversi workshop per bambini e ragazzi realizzati in collaborazione con il Museo delle Antiche Vie e con la Condotta Slow Food dei Colli Euganei e della Bassa Padovana.



Stampa in PDF