La bassa parmense celebra il November Porc

Ogni domenica del mese, nella terra dei salumi emiliani va in scena la staffetta golosa tra Sissa, Polesine Parmense, Zibello e Roccabianca

Emilia-Romagna

Con l’arrivo di novembre nella Bassa parmense c’è posto per un unico protagonista: il maiale. Anche quest’anno nella terra dei salumi emiliani è tempo di November Porc, la golosa staffetta che celebra le specialità locali nelle zone di origine. La kermesse ha preso il via lo scorso weekend con l’inaugurazione ospitata a Sissa (Parma). Dal 13 al 15 novembre la manifestazione prosegue con la tappa di Polesine Parmense, sull’argine del Po, con “Ti cuociamo Preti e Vescovi” dove si potrà gustare il Prete più pesante (lo scorso anno fu di 380 kg).

Venerdì 20, sabato 21 e domenica 22 novembre sarà la volta di Zibello con “Piaceri e delizie alla corte di Re Culatello” e “lo Strolghino più lungo”.

Infine November Porc si concluderà venerdì 27, sabato 28 e domenica 29 novembre, a Roccabianca, con “Armonia di spezie e infusi”, e domenica, si distribuisce (sempre gratuitamente) la Cicciolata più grande assieme a polenta calda. Come da tradizione, il November porc prevede che al sabato inizino i mercati, diversi in ognuna delle città coinvolte, perché restino allestiti per tutto il week end offrendo varie eccellenze d’Italia.

Ogni sabato sera sarà invece dedicato ai più giovani con musica dal vivo, dirette radio, la preparazione di piatti tipici e stuzzichini fra cui il takeaway McPorc e hamburger con prodotti della Bassa. Tra gli intrattenimenti, anche il concorso “November Porc Street Artist”, che accompagnerà le tappe e vedrà premiati tre artisti di strada. Non mancherà l’ormai tradizionale “November Porc Hot Feet”, la podistica di 11 km. Per tutto novembre, inoltre, i ristoranti della "Strada del Culatello" propongono “A tavola con November Porc”, menù con piatti e specialità locali basate sul maiale, a prezzi dichiarati.



Stampa in PDF