Natale in salsa partenopea

Dall’arte dei presepi ai mercatini: a Napoli le festività si celebrano in un’atmosfera unica, tra ironia e tradizione.

Campania

Una buona dose di sacro condita da un tocco di profano. Il Natale a Napoli si festeggia onorando l’arte dei presepi e dello spettacolo, ma anche il piacere di gustare un’atmosfera dal carattere unico. Il periodo delle feste può essere infatti l’ideale per scoprire il lato più artigianale e talvolta goliardico della città. Perché il presepe napoletano, tra le sue statuine conta anche personaggi dello spettacolo o figure storiche che si collocano senza fatica accanto a magi, pastori, sacra famiglia e figure di artigiani.

Queste statuine dal piglio caricaturale nascono in città nelle botteghe che animano la strada degli artigiani del presepe in Via San Gregorio Armeno. Qui si susseguono botteghe specializzate in quest’arte, ed è possibile trovare di tutto: dalle statuine classiche agli accessori per creare il presepe animato, dalle caricature dei personaggi famosi (Totò e Maradona in testa, a quanto pare) a figure dalle dimensioni minuscole. La via e le botteghe possono essere visitate durante tutto l’anno, ma è durante il magico periodo delle feste che l’atmosfera diventa perfetta.

Si può inoltre approfittare delle festività per visitare le diverse aree della città, sperimentando i tradizionali dolci di Natale, dai mustacciuoli ai roccocò. Napoli ospita inoltre innumerevoli mercatini di Natale, mentre in piazza San Gaetano, così come in varie zone, sono organizzati presepi viventi. Una visita d’obbligo, infine, è quella alla chiesa di San Lorenzo Maggiore che custodisce i noti gusci di noce al cui interno sono ricostruiti minuscoli presepi.

 

Foto: "La via dei pastori - particolare di un banco- Napoli" di Raffaella from Napoli. Con licenza CC BY-SA 2.0 tramite Wikimedia Commons



Stampa in PDF