San Giovanni, qualche idea per festeggiare l'appuntamento più magico dell'estate

Dai falò alle erbe selvatiche del Friuli Venezia Giulia, passando per le tradizioni emiliane. Ecco qualche spunto per vivere la notte del 23 giugno

La notte di San Giovanni è l’appuntamento più magico dell’estate. Il tramonto del 23 giugno lascia spazio a riti, incantesimi e tradizioni che non solo celebrano il Battista, ma affondano le radici in epoca precristiana, e segnano il passaggio alla nuova stagione inaugurata dal solstizio. Ecco allora qualche idea per trascorrere questa serata speciale.

Kries di San Giovanni a Stregna (Udine) - 23 giugno

Kries di San Giovanni a Stregna (Udine)

L’evento fa rivivere le antiche tradizioni della cultura contadina locale. Un tempo nella notte del 23 giugno si usava accendere falò propiziatori per scongiurare danni alle colture, e ancora oggi, in questa data, a Tribil Inferiore di Stregna (Udine) va in scena il Kries di San Giovanni. Dopo il tramonto, l’accensione del “Kries” (un grande falò) è accompagnato da musiche, balli e bancarelle di prodotti locali, tipiche croci o ghirlande di fiori di campo.

Kries di San Giovanni: in Friuli questa notte magica si festeggia intorno al fuoco

Mercatini di erbe magiche a Barcis (Pordenone) - 23 giugno

Centro storico di Barcis (Pordenone)
Foto: G.F.S.

La serata del 23 giugno a Barcis (Pordenone) si festeggia con la dodicesima edizione della “Festa di San Giovanni: tra le tradizioni di ieri e i ricordi di oggi”. La manifestazione vuole recuperare e ricordare le tante usanze legate alla festa del Battista, patrono del paese. Come da tradizione sarà possibile visitare l’esposizione delle erbe “magiche” e immergersi nelle prassi antiche e moderne che celebrano questa ricorrenza tra folklore, concerti e intrattenimento.

Fiera di San Giovanni e palio dell’aceto balsamico a Spilamberto (Modena) - dal 23 al 26 giugno

Fiera di San Giovanni a Spilamberto (Modena)
Foto tratta dal sito ufficiale dell'evento

A Spilamberto (Modena) la festa di San Giovanni è un’occasione per celebrare il patrono, ma anche per presentare i prodotti tipici del territorio e l’attività delle numerose associazioni locali. La Fiera di San Giovanni, che giunge quest’anno alla sua 146esima edizione ed è in programma dal 23 al 26 giugno, ogni anno anima il paese con spettacoli, gare, laboratori, mercatini e degustazioni. Nell’occasione, viene inoltre assegnato il Palio di San Giovanni al migliore aceto balsamico di produzione familiare.



Stampa in PDF