La piccante leggerezza del rafano

È della famiglia del cavolo ed è ottimo per chi deve tenere a bada le calorie o rafforzare il sistema immunitario
dolce e piccantello in oriente è considerato afrodisiaco
È della famiglia del cavolo ed è ottimo per chi deve tenere a bada le calorie o rafforzare il sistema immunitario

Per il suo carattere dolce e piccantello in oriente è considerato afrodisiaco, ma il rafano racchiude in sé molte più qualità di quanto si possa immaginare. In cucina se ne utilizzano le radici, ed è conosciuto anche con il nome di “cren”. Ha un sapore intenso e balsamico, pochissime calorie (37 per 100 grammi di radice) e un contenuto di grassi pari a zero. Apporta invece un elevato contenuto di vitamina C, fibre, sodio e potassio. Queste caratteristiche lo rendono particolarmente adatto alle diete ipocaloriche, quando s’intendono perdere chili di troppo mantenendosi in buona salute e ricchi di energie.

Questa pianta perenne, originaria dell’Europa orientale, rientra nella famiglia delle Crucifere: la stessa dei cavoli. Sebbene la parte più importante (quella di fatto utilizzata) sia rappresentata dalla radice, il rafano condivide con i suoi “fratelli” la capacità di rafforzare il sistema immunitario e di agire come prevenzione contro diverse forme tumorali.

Grazie a rafanina e rafanolo, questa preziosa radice ha proprietà antisettiche e varietà di ricette locali o esotiche antibatteriche sull'apparato digerente e rafforza le vie respiratorie. Si tratta di una radice sorprendente, dunque, ma occorre fare attenzione: consumato in eccesso potrebbe dare effetti spiacevoli in termini di infiammazione delle mucose gastriche o disturbi alle vie urinarie. Il suo utilizzo è sconsigliato alle donne in dolce attesa, e a chi soffre di gastrite, ulcera o infiammazioni intestinali.

Per portarlo in tavola le possibilità sono tante, come è dimostrato dalla varietà di ricette locali o esotiche. Si può consumare crudo, tagliato a julienne o grattugiato su carni, verdure o zuppe. Di norma è utilizzato nella preparazione di salse con aceto e pangrattato per accompagnare bolliti o pesce. 


Stampa in PDF