Olio essenziale di bergamotto: rimedio naturale made in Italy

Alla scoperta di questo disinfettante naturale che fa bene alle vie respiratorie e aiuta a tenere sotto controllo il colesterolo

Proprietà degli alimenti

L’olio essenziale di bergamotto è un vero elisir di benessere utile per la salute della pelle, del cuore e del sistema cardiovascolare. Questo frutto contiene inoltre un’elevata quantità di antiossidanti in grado di rallentare l’invecchiamento e combattere i radicali liberi. Ma andiamo con ordine: l’olio essenziale di bergamotto si estrae dalla buccia di quest’agrume profumato. La pianta (Citrus bergamia) appartiene alla famiglia delle Rutaceae e le sue origini sono più famigliari di quanto non si creda.

Il bergamotto è infatti di casa in Italia, specialmente lungo le coste della Calabria. Certo, la sua fama si è estesa ben oltre i confini nazionali dove il suo olio essenziale è ampiamente utilizzato come aroma in ambito cosmetico e nell’aromatizzazione di tè. Le sue proprietà curative sono utili nel contrastare alcune patologie cutanee. E pare sia un ottimo aiuto per controllare i livelli del colesterolo, prevenendo così malattie cardiovascolari come ictus, arteriosclerosi e infarto.

Un recente studio condotto dall’Università di Roma Tor Vergata ha dimostrato che l’assunzione di bergamotto genera una “significativa diminuzione del colesterolo 'cattivo', del colesterolo totale, dei trigliceridi e dei glucidi con una normalizzazione dei livelli di Cpk e di transaminasi”. Tali risultati, uniti alla quantità di antiossidanti presenti nell’agrume, hanno incoraggiato negli ultimi tempi anche la commercializzazione di succhi di frutta accanto al più classico olio essenziale di bergamotto.

Le sue virtù si possono sperimentare anche in aromaterapia per il trattamento di stati ansiosi e come antidepressivo. Fare suffumigi con alcune gocce di olio essenziale di bergamotto garantisce infatti un’indubbia azione calmante e un aiuto per il benessere delle vie respiratorie. In generale il suo utilizzo non ha particolari controindicazioni, ma potrebbe interagire con alcune terapie farmacologiche quindi è bene chiedere consiglio a un esperto prima di utilizzarlo.



Stampa in PDF