Cachi, melograno e zucca per immergersi nei colori dell’autunno

La spesa di ottobre lascia spazio a nuovi sapori per dare il benvenuto ai mesi più freddi con energie rinnovate e un tocco di benessere

Guida all'acquisto

Per affrontare il cambio di stagione non c’è nulla di meglio che immergersi nei colori delle new entry di ottobre. Ecco una piccola panoramica su tre specialità del mese, ricche di antiossidanti e capaci di restituire il dovuto slancio.

Per chi combatte contro spossatezza e stress, l’ideale è dedicarsi al cachi. Gli zuccheri semplici contenuti in questo frutto carnoso (che ne compongono circa il 16%) sono infatti facili da assorbire e forniscono energia immediata. Ecco perché i cachi sono adatti anche per chi fa sport. La ricchezza di fibre (intorno al 2,5%) li rende inoltre ottimi per regolare l’intestino e depurarsi. Questo frutto caro agli dei porta benefici anche a fegato, milza e pancreas. I cachi contengono inoltre vitamina C, nonché beta-carotene, precursore della vitamina A, e sono un ottimo antiossidante naturale. Meglio tuttavia non essere ingordi, poiché 100 grammi di cachi forniscono quasi 70 Kcal.

Stanchezza e stress? Contrastate gli effetti dell’autunno con i cachi

Un altro ingrediente di “bellezza” protagonista dell’autunno è il melograno. Ricco di vitamina C (20 mg per 100 grammi) e di antiossidanti questo frutto dell’eterna giovinezza, composto per l’80% da acqua, contiene una buona dose di polifenoli, preziosi per contrastare anche l’arteriosclerosi e le malattie cardiovascolari. Il melograno è inoltre una buona fonte di potassio (250 mg per 100 grammi) che lo rende un ottimo drenante, utile per depurare l’organismo. È buonissimo al naturale o spremuto in un succo fresco, ma chi ama sperimentare può anche portarlo in tavola con un accattivante risotto al melograno. Attenzione però: i suoi semini sono difficili da digerire, specialmente per chi soffre di problemi al colon.

Melograno: il principe degli antiossidanti naturali

Ottobre è inoltre il mese della zucca: ideale per piatti sfiziosi, ma anche per chi desidera mantenere la linea. A dispetto del sapore dolce, ha infatti poche calorie (18 kcal per 100 grammi), ed è un alimento adatto anche ai diabetici. La zucca è inoltre ricca di acqua (circa il 95%) e contribuisce all’apporto di fibre, sali minerali e vitamine, in particolare di betacarotene, precursore della Vitamina A e noto per le doti antiossidanti. Le fibre contribuiscono al riequilibrio delle funzionalità intestinali, mentre il contenuto di magnesio rende la zucca un ottimo alimento contro ansie, stress e sbalzi di umore. In cucina è infine un ingrediente vivace e versatile che si presta a piatti della tradizione, ma anche a dolci inaspettati.

Dalla polpa ai semi: tutte le proprietà benefiche della zucca



Stampa in PDF