In punto vendita

Natale di gusto con le ceste firmate Territori.Coop

Dal 21 novembre al 24 dicembre, negli ipermercati di Coop Alleanza 3.0, le proposte regalo con i prodotti d’eccellenza delle regioni italiane 

Con le Ceste di Territori.Coop il sapore del Natale è quello delle migliori specialità regionali. Dal 21 novembre al 24 dicembre, negli ipermercati di Coop Alleanza 3.0, l’atmosfera natalizia è davvero contagiosa con le gustose proposte regalo. Le ceste non dimenticano neppure lo stile, perché anche l’occhio vuole la sua parte. Ceste, cestini, fioriere, scatole decorative e riutilizzabili raccolgono una selezione di prodotti d’eccellenza da gustare nei giorni di festa. Dalla Sicilia al Friuli-Venezia Giulia e dall’Emilia-Romagna alla Campania, le proposte non mancano.

Profumi di Sicilia

A seconda dei gusti si potrà scegliere una confezione con spumante Extra Dry Sicilia Doc Grillo e un corposo vino Nero d’Avola Sicilia Doc, filetti di acciughe di Sicilia, melanzane alla contadina sott’olio e salame nostrano, le busiate prodotte artigianalmente con grano duro 100% siciliano, oltre a un buon sugo campagnolo. In alternativa il dono si fa più ricco, nella confezione Sapori di Sicila, con tre bottiglie: una di spumante Brut Terre Siciliane Igp Blanc de Blancs, una di vino Nero d’Avola Sicilia e, per non dimenticare il momento del dolce, un buon Zibibbo Terre Siciliane Igp. Non resta che pensare al dessert cominciando con un grande classico, il panettone artigianale, accompagnato da torrone morbido con mandorle di Sicilia e canditi d’arancia oltre a un assortimento di finissimi dolcetti alle mandorle e a una stecca di cioccolato di Modica alla cannella Igp. Ma non si potranno apprezzare solo vini e dolci. Ci sono le busiate di grano duro, il famoso sugo alla Norma, la crema di pistacchio verde di Bronte Dop, le melanzane alla contadina, il formaggio di pecora stagionato e il salame nostrano, tutto rigorosamente siciliano e confezionato in uno splendido cesto con manici riutilizzabile.

Sapori di Puglia e Basilicata

I prodotti rustici di Puglia e Basilicata conquistano il palato con il vino L’Atto Basilicata Igt, le gustose orecchiette, il sugo al cacioricotta e l’olio extravergine d’oliva. Un assaggio del Sud da preparare in poche e semplici mosse. La grande ricchezza enogastronomica del tacco dello Stivale è riassunto nella confezione “Eccellenze di Puglia” con l’olio extravergine di oliva Cellina di Nardò, vino Pilu Niuru, spumante Pilu Rosè, i taralli al vino primitivo, la pasta integrale Calamarata, la pasta di semola Tria, le orecchiette e i maccheroncini prodotti con il grano Senatore Cappelli, le orecchiette con farina di orzo e i tarallini al pepe. Per concludere con dolcezza i biscotti della salute con mandorle e i biscotti salentini caserecci.

Le magie della Campania

La terra campana regala profumi e sapori che hanno conquistato il mondo. A partire dai vini che accompagnano la buona tavola locale come la Falanghina Igt, perfetta da servire con le specialità di pesce e l’Aglianico, un vino rosso e strutturato che si abbina alle carni al forno e alla griglia, oltre che alla selvaggina. Cosa sarebbe poi la tavola campana senza spaghetti? Ecco allora i classici spaghetti alla chitarra artigianali da servire con un gustoso sughetto con basilico e olive. Da non dimenticare la Soppressata irpina come vuole la tradizione da gustare con uova sode e pane casereccio. E giusto per non dimenticare neppure l’antipasto non mancano gli aromatici filetti di melanzane sott’olio.

Dal Lazio con sapore

Il Lazio ama la tavola conviviale e non rinuncia mai a un buon brindisi. Il cesto regalo laziale accoglie un buon Syrah Igp Lazio, un vino rosso rubino intenso con riflessi violacei, sublime ed elegante al naso con sentori di mora, mirtillo, prugna e cannella. C’è poi la calamarata, la pasta di semola di grano dura trafilata al bronzo simile al pacchero e che ricorda, appunto, i calamari tagliati ad anello. Per condirla c’è un ottimo sugo rustico pomodoro e peperoncino. Cosa ancora? Il salame Corallina, uno dei fiori all’occhiello dei salumi italiani che in Lazio non manca mai nella tradizionale e ricca colazione dei giorni di festa.

Dalle Marche all’Abruzzo

La festa non è festa se non si brinda. Con il cesto “Bontà delle Marche” la proposta regalo con i prodotti marchigiani propone Passerina Brut e vino Rosso Piceno Doc dal sapore sapido, armonico e gradevolmente asciutto. Si comincia poi con le specialità da portare a tavola come gli strozzapreti di grano duro Senatore Cappelli bio, la passata di pomodoro bio, l’orzo all’anice, il farro perlato bio per passare al pecorino nero di grotta e al salame di Fabriano perfetto anche da gustare come ingrediente di primi piatti e sughi. “Delizie d’Abruzzo” riunisce in un cesto regalo il famoso vino Montepulciano d’Abruzzo Doc, i fusilli bio, la polposa passata di pomodoro Pera d’Abruzzo e il gustoso salame abruzzese dolce. È accoppiata vincente con il cesto “Sapori di Marche e Abruzzo” dove si incontrano lo spumante Passerina Brut e il vino Montepulciano d’Abruzzo Doc. Oltre al vino ci sono i maccheroncini di Campofilone Igp, pasta all’uovo sottile di rapida cottura, i fusilli bio, magari conditi con la passata di pomodoro Pera d’Abruzzo e una passata di pecorino nero di Grotta. Il salame d’Abruzzo dolce è un omaggio ai sapori rustici della tradizione. C’è anche ciò che occorre per una sana colazione come il miele biologico di Sulla d’Abruzzo, un prodotto delicato e particolarmente gradito dai più piccoli, oltre all’orzo all’anice, un’ottima bevanda da gustare anche nei momenti di relax. Un tocco poi di dolcezza arriva con il Pan Nero e gli squisiti cantucci d’Abruzzo noce e albicocca.

Doni di sapore dall’Emilia-Romagna e da Mantova

La cesta “Il gusto di Mantova” porta i sapori della cucina mantovana a tavola con il Lambrusco mantovano Doc, il cotechino da servire con le lenticchie nere Beluga biologiche. Non può poi mancare il Grana Padano Dop riserva, con oltre 20 mesi di stagionatura. Per gli amanti della tavola romagnola c’è la proposta “Sapori di Emilia-Romagna e Mantova”. In un elegante e grande cesto si incontrano Sangiovese di Romagna Doc superiore, la pasta gramigna, il tradizionale ragù alla bolognese, le schiacciatine di Romagna, l’aceto balsamico di Modena Igp. E ancora il cotechino di Modena Igp e lenticchie che non possono mancare all’appuntamento con le feste. Poi il Parmigiano Reggiano Dop stagionato 30 mesi, il Grana Padano Dop Riserva stagionato oltre 20 mesi, lo strolghino, piccolo salame da gustare a fette spesse. Ci sono anche i dolci biscotti artigianali cioccolato e liquirizia, la tradizionale e speziata spongata e per la gioia dei golosi il croccante alle mandorle. Un cesto dal cuore emiliano è “Via Emilia” con spumante Pignoletto Brut Millesimato e vino Lambrusco Grasparossa Doc. La pasta artigianale, la gramigna, il ragù tradizionale alla Bolognese, l’aceto balsamico di Modena Igp, il cotechino di Modena Igp, il parmigiano Reggiano Dop stagionato 30 mesi. Per finire i dolci come le zuffe e la spongata.

La qualità dei prodotti di San Patrignano è protagonista di un pacco dono che propone il panettone con uvetta e canditi, lo spumante, i biscotti pappa di grano e cioccolato, i biscotti al farro integrale e orzo con curcuma e i biscotti alla camomilla.

Natale di gusto tra Veneto e Friuli Venezia Giulia

E all’appello non potevano mancare le specialità di Veneto e Triveneto. Un primo assaggio è con la cesta “I doni del Veneto” che propone spumante Cuvée Rosé Extra Dry, birra ambra rossa di Treviso, biscotti Quadrotti del Doge con cioccolato, Bigoli De Bassan, sugo con acciughe Borella, mostarda veneta vellutata, caffè 100% Arabica, formaggio Piave Dop stagionato oltre 180 giorni, Pepita del Piave. Si passa alla “Cassetta Aquileia” con spumante Ribolla Gialla Brut, vino rosso Refosco Friuli Doc, morbidi pasticcini Struky, lattina caffè tostato classico 100% Arabica, formaggio Montasio Dop, salame casereccio friulano. “Sapori dal Triveneto” propone spumante Ribolla Gialla Brut, grappa stravecchia, vino Marzemino Doc Trentino, pandoro classico, biscotti Quadrotti del Doge con cioccolato, morbidi pasticcini Struky, spaghetti bio monograno, sugo con acciughe, mostarda veneta vellutata, lattina caffè tostato classico 100% Arabica, formaggio Piave Dop Oro stagionato, speck Alto Adige Igp.

Segreti del Trentino-Alto Adige

Dalla regione dove il Natale è sempre un’esperienza magica arrivano i suggerimenti di Territori.Coop. A partire dallo spumante Chardonnay Brut e passando per il vino Marzemino Doc. La tavola si fa rustica con gli spaghetti bio, i funghi secchi con porcini, il formaggio Piave Dop Oro stagionato e l’immancabile speck Alto Adige Igp. Come concludere? Con un’avvolgente e profumata grappa stravecchia.

Se sei alle prese con i regali di Natale, prendi nota: dal 21 novembre al 24 dicembre potrai trovare le ceste di Natale di Territori Coop negli ipermercati di Coop Alleanza 3.0 nel Coop Superstore di Trento e negli ipermercati Affiliati Coop Alleanza 3.0 di Afragola e Quarto e nell’Ipercoop di Guidonia. Le ceste di Territori Coop riempiranno di sapore le vostre feste!