In punto vendita

Puglia e Basilicata: nuovi e antichi sapori da scoprire

Dal 9 al 22 gennaio, nei supermercati Coop Alleanza 3.0 pugliesi e lucani, appuntamento con le promozioni dedicate ad alcune specialità tipiche del territorio

Che si tratti di atmosfere invernali o di tiepide giornate mediterranee, c'è sempre un buon motivo per portare in tavola i sapori di Puglia e Basilicata. L’appuntamento è allora nei supermercati Coop Alleanza 3.0 pugliesi e lucani che, dal 9 al 22 gennaio, dedicano promozioni speciali ad alcune tipicità di questi territori che hanno sempre qualcosa da svelare.

Terre di carattere e tradizione, Puglia e Basilicata sanno mettere in luce le loro eccellenze, così come non rinunciano a condividere tra loro sapori e segreti culinari.  Succede con gli amati Cavatelli, pasta di semola di grano duro dalla tipica forma allungata, cava e lievemente ricurva. A bene vedere, si tratta di una specialità presa a prestito dal vicino Molise, dove questa preparazione è Prodotto Agroalimentare Tradizionale (Pat), ma poco importa. Puglia e Basilicata ne onorano il sapore, servendoli con ragù, oppure con broccoli e un calice di vino rosso. Prima della portata principale, si può tuttavia indugiare in uno stuzzichino a base di Olive dolci baresane con il loro aroma unico, oppure un assaggio di filetti di sgombro in olio, pescati nel Mediterraneo e resi ancora più gustosi dall’antica lavorazione pugliese. 

Termite di Bitetto: le olive dolci della terra di Bari

Anche il vassoio dei formaggi in queste regioni sa essere degno di nota. A partire delle semplici e fresche mozzarelle fiordilatte, per giungere a un pecorino stagionato da assaporare senza fretta anche all’ora dell’aperitivo. Tra gli assaggi immancabili figura poi la tipica ricotta dura pugliese che, dopo il riposo di una settimana, resta a stagionare per due mesi e oltre. Si porta in tavola al naturale, accanto a verdure cotte o insalate di stagione, oppure è ottima grattugiata per insaporire primi piatti, accompagnata da vini bianchi intensi e di buona struttura.

Pancetta Tesa Lucana, il salume che si scioglie in bocca

I profumi di Puglia e Basilicata si ritrovano anche nelle carni che, in queste regioni, si lavorano ancora con gesti artigianali, seguendo un’arte tramandata per generazioni. Nasce così la Pancetta tesa lucana dall’aroma delicato e la consistenza morbidissima. Questo salume si distingue dalla classica pancetta arrotolata proprio per la forma “distesa” dei tagli di carne suina che si lasciano stagionare nella forma originaria. Un’ultima tappa in Puglia è infine doverosa per assaporare le salsicce caserecce o quelle a ferro di cavallo con la tipica grana grande, lavorata “a punta di coltello”, e l’immancabile aroma donato all’impasto da sapori speziati, tra cui spicca il seme di finocchio.