Crocchette di riso con Asiago Dop e speck

Un piatto del riciclo veramente appetitoso realizzato con tre prodotti d’eccellenza. Dalla blogger Daniela Tornato di “Smile, beauty and more”

Dalla blogger di "smile, beauty and more"

Queste crocchette di riso sono cucinate a partire dagli avanzi di un buonissimo risotto preparato con il riso veneto per eccellenza: il Vialone nano Igp.

Comincio raccontandovi qualcosa di questo importante prodotto prima di parlarvi anche di altri due gustosissimi ingredienti che compongono queste irresistibili crocchette. Il Riso Vialone Nano Igp deriva da una tradizione risiera che vanta origini antiche, estesa soprattutto nella zona del veronese. Questo prodotto così eccellente è il frutto di una terra e di una cultura del buon vivere e del buon mangiare tipicamente italiane. La sua purezza, i metodi di coltivazione, di lavorazione e di presentazione al consumo sono garantiti dal Consorzio di Tutela della I.G.P. “Riso Nano Vialone”.

Acque di risorgive e fontanili affiorano abbondanti nella zona della pianura veronese dove viene coltivato il Riso Nano Vialone Veronese I.G.P., che proprio dalla loro purezza trae le sue preziose qualità. Scorrendo senza tregua, le acque solcano e imbevono una terra generosa, mista a limo e sabbia. Nell’acqua limpida le giovani piantine trovano protezione dai rigori notturni della primavera e arrivano a maturazione.

Il secondo ingrediente che compone la ricetta è il formaggio Asiago Dop. Prodotto nell’Altopiano di Asiago, da cui prende il nome, fin dall'anno Mille. Inizialmente si usava latte di pecora, mentre dal ‘500, con il progressivo aumento degli allevamenti bovini sull’Altopiano, la materia prima usata è il solo latte vaccino. La tecnica casearia si è sviluppata e, nel corso dei secoli, la produzione si è allargata alle zone vicine: la zona pedemontana, le pianure limitrofe e le vicine malghe trentine.  L'Asiago più antico, più vicino alla tradizione dei casari altopianesi e dal sapore più intenso e avvolgente, è quello stagionato, ma nei primi anni del Novecento, dalla tradizione della zona DOP, combinata alle più innovative tecnologie casearie è nato l’Asiago Fresco. Il gusto di questo formaggio, dolce e morbido, lo rende perfetto da aggiungere all’interno delle crocchette.

Infine lo speck, prodotto nelle vallate montane del Veneto dove si tramandano da secoli i tradizionali metodi di lavorazione. Lo speck infatti, pur avendo caratteristiche decise di profumo e sapore, ha una sapidità avvolgente. Lo speck è ottenuto dalla coscia disossata del suino, rifilata, salata a secco, leggermente affumicata e lasciata ad asciugare e a stagionare per 16 settimane.

CROCCHETTE DI RISO CON ASIAGO DOP E SPECK

Ingredienti (per 4 persone):

300 g di riso Vialone nano
100 g di Asiago Dop
100 g di speck
150 g di pangrattato
1 uovo
1 mazzetto di erba cipollina e prezzemolo
Olio extravergine d’oliva
sale e pepe q.b.

 

Procedimento

Utilizzate del risotto bianco avanzato da un’altra preparazione, oppure preparatene uno facendo soffriggere una piccola cipolla e aiutandovi nella cottura con del brodo vegetale. Lasciatelo raffreddare. In una ciotola unite poi lo speck e l’Asiago tagliato a cubetti piccoli, l’uovo, l’erba cipollina ed il prezzemolo tritati, infine aggiustate di sale e di pepe, poi amalgamate per bene il tutto. A questo punto, con le mani leggermente umide, formate delle crocchette, passatele nel pangrattato. Fate cuocere in una teglia leggermente unta d’olio in forno per 20/25 minuti a 200°C.

Smile, Beauty and MoreDaniela Tornato è la blogger di “Smile, Beauty and more”. Potrebbe vivere in qualsiasi parte del mondo… ma di fatto non si allontana dalla cucina! È li che il rumore delle padelle e i profumi le riportano alla mente ricordi e emozioni. Spinta da un’irrefrenabile curiosità di assaggiare e scoprire nuovi sapori, ama la cucina perché è condivisione e sperimentazione.



Stampa in PDF