Panzerotti ripieni con pecorino fresco

Il formaggio è molto più di un semplice alimento. La sua trasformazione ha in sé qualcosa di misterioso, quasi sacro. A cura della blogger Barbara Lechiancole di “Cucina di Barbara"

Dalla blogger di "cucina di barbara"

La creazione del formaggio nasce principalmente dall'esigenza dell'uomo di poter conservare più a lungo il latte. Ed è così che da un solo alimento base come il latte, o la farina nel caso del pane, si ottiene un’innumerevole serie di prodotti.

Esistono formaggi freschi, stagionati, a pasta morbida, a pasta dura e gli "erborinati", ossia quei formaggi di colore blu che sviluppano delle muffe nella propria pasta. Alcuni formaggi hanno delle stagionature molto lunghe, altri invece, come nel caso del pecorino fresco, il formaggio che ho utilizzato per la ricetta di oggi, hanno una stagionatura breve, nello specifico di appena 15 giorni. Il pecorino fresco è quindi un formaggio "semplice", morbido, dal sapore di latte appena munto ed è riconoscibile per il suo colore bianco candido e per l’assenza di crosta.

pecorino fresco

Il pecorino fresco è un tipo di formaggio molto antico già conosciuto e apprezzato nella Magna Grecia. Viene prodotto con latte di pecora, munto in giornata e cagliato a bassa temperatura affinché mantenga il più possibile il sapore del latte fresco.

Dopo la formazione della cagliata, viene effettuata la sua rottura che serve ad estrarre il siero in eccesso. Infine viene messo negli stampi e lasciato riposare fino a completa maturazione e al raggiungimento del grado di rassodamento ottimale.

Storicamente il formaggio veniva consumato assieme al pane. Gli antichi pastori non si portavano al pascolo altro che un tozzo di pane con un po’ di formaggio. La mia ricetta di oggi vuole celebrare idealmente l'unione di questi due preziosi alimenti: i panzerotti non sono altro che pasta di pane contenente formaggio e prosciutto, a cui ho aggiunto un velo di passata di pomodoro e olive battute al coltello.

panzerotti ripieni pecorino

PANZEROTTI RIPIENI CON PECORINO FRESCO

Ingredienti (per 8 panzerotti)

  • - 400 g di farina tipo 1
  • - 200 ml di acqua a temperatura ambiente
  • - 5 g di lievito per pane in granuli
  • - 5 g di sale
  • - un cucchiaino di malto
  • - 3 cucchiai di olio evo
  • - formaggio pecorino fresco
  • - prosciutto cotto
  • - olive verdi battute al coltello
  • - 3 cucchiai di passata di pomodoro
  • - abbondante olio di semi

 

Procedimento
Sciogliere il lievito in poca acqua e, quando inizia a fare delle bolle, aggiungere farina e sale, il cucchiaino di malto e impastare. Una volta ottenuto un impasto liscio ed omogeneo aggiungere un filo l'olio e continuare a impastare. A mano occorrono 10 minuti circa. Con l’impasto formare una palla e lasciarla a riposo ben coperta in un luogo asciutto finché non raddoppia di volume.

impasto panzerotti

Successivamente, dividere l’impasto in 8 porzioni, formare altrettante palline e, aiutandosi con un mattarello, spianarle bene in modo da ottenere della sfoglia sottile. Farcire ogni panzerotto con poca passata di pomodoro, pecorino fresco, prosciutto cotto e olive verdi battute a coltello. Collocare gli ingredienti su una metà di ogni sfoglia e avvolgerli con l’altra metà premendo bene lungo i bordi. Friggere ogni panzerotto ottenuto immergendolo in olio bollente (170 gradi) per pochi minuti, cambiando lato. Riporre su un foglio di carta assorbente e mangiare subito.

panzerotti ripieni pecorino fresco

Cucina di BarbaraBarbara Lechiancole è l’autrice del blog “Cucina di Barbara”. Ama il cioccolato fondente, il caffè nero bollente, viaggiare senza meta (meglio se in paesi lontani), vedere vecchi film, ascoltare tanta musica, essere mamma e moglie.

 



Stampa in PDF