Torta salata al pane raffermo

Mai buttare gli avanzi di pane! Provate a reinventarli per creare un’ottima focaccia. La ricetta della foodblogger Cinzia Torri di "Mammarum"

Dalla blogger di “Mammarum”

Capita molto spesso nelle cucine di tutti noi che avanzi del pane, ma buttarlo sarebbe di sicuro un grande errore!

Il primo modo che viene in mente per utilizzarlo è il pangrattato, che è sempre un ottima alternativa al buttare nel bidone il pane avanzato. Il pangrattato è un ingrediente che utilizzo molto in cucina, per le verdure gratinate, per le polpette di verdure, di pesce o di legumi, o per rendere golosi e croccanti i filetti di pesce in forno!

Io preferisco comunque prepararlo con il pane secco avanzato perché in questo modo sono sicura di avere anche un pangrattato di qualità. Trito insieme del pane classico al pane integrale, creando così un mix molto buono e anche più salutare.

Ma il pangrattato non è l'unica fine che possiamo far fare al nostro pane secco. Infatti con il pane avanzato è possibile creare delle buonissime torte.

La versione dolce, arricchita con cacao o pezzi di frutta è forse la più famosa, ma con il pane avanzato è possibile preparare anche una buonissima focaccia che, farcita nel modo giusto, può diventare una vera e propria torta salata buona e nutriente. Noi abbiamo deciso di farcirla guardando un po' cosa avevamo in casa: delle cipolle, dei pomodorini, e in dispensa qualche barattolo di tonno, sempre pronto per le emergenze.

I modi per farcire questa torta salata però sono tantissimi: potrete lasciarla di sole verdure, seguendo quello che consiglia la stagione: che siano alla griglia, cotte in padella o messe a crudo come i pomodorini, il risultato sarà buonissimo. Oppure potrete decidere di arricchire ancora di più la focaccia aggiungendo del formaggio grattugiato o a pezzetti, come mozzarella, parmigiano, emmenthal, o feta, oppure del tonno, sgombro o salmone in scatola.

L'unico accorgimento che vi consiglio di avere, di cui io mi scordo sempre, è di non mettere da subito la farcia sopra la torta salata, ma di aspettare che prima l'impasto si asciughi un po' in forno. Alcuni ingredienti possono essere aggiunti anche a fine cottura, come ad esempio una copertura di rucola, pomodorini e funghi freschi e, per i più golosi, anche qualche scaglia di Grana Padano.

Anche in questo caso ho usato un mix di pani diversi: avevo del pane di grano saraceno con lievito madre, del pane comune e del pane ai cereali. La differenza del tipo di pane utilizzato non comprometterà la ricetta, anzi… la renderà più buona!

TORTA SALATA AL PANE RAFFERMO

Ingredienti

  • - 300g di pane raffermo (anche integrale, di farine miste, ecc.)
  • - Cipolla stufata
  • - 10 pomodorini
  • - Tonno

 

Procedimento

Mettete il pane in ammollo in acqua tiepida per una mezzoretta. Trascorso questo tempo strizzatelo per bene (io mi aiuto prendendo un po' di pane alla volta, schiacciandolo all'interno di uno scolapasta).

Mettete il pane bene strizzato in una teglia rivestita di carta da forno. Infornate a 180° per 30 minuti.

Intanto preparate la farcia della focaccia. Stufate le cipolle in padella con poca acqua e un pizzico di sale. Lavate e tagliate a metà i pomodorini. Scolate il tonno.

Trascorsi i 30 minuti tirate fuori la torta e facendo attenzione a non scottarvi farcitela con gli ingredienti scelti. Io ho scelto la cipolla, i pomodorini, il tonno, un cucchiaio di olio extra vergine di oliva e abbondante origano.

Ultimate la cottura per un'altra ventina di minuti, fino a quando i bordi della torta non risulteranno dorati. È buona sia calda che fredda.

Mammarum"Mammarum" è un blog dedicato alle mamme ricco di suggerimenti sugli alimenti e di trucchi su come taroccare un piatto per renderlo appetibile ai più piccoli. L’autrice, Cinzia Torri, racconta la sua esperienza diretta alle prese con i due figli e i relativi gusti alimentari.



Stampa in PDF