Cremoso per natura

In Alto Adige, la natura si riflette nello yogurt. Merito dello stretto legame tra il territorio e gli uomini della Latteria Vipiteno.
Trentino Alto Adige
Tra la Latteria Vipiteno e la natura c’è un feeling che dura da oltre un secolo. Fondata nel 1884, la cooperativa oggi conta 440 soci attivi, che producono ogni giorno 130.000 litri di latte fresco. Di questi nemmeno una goccia è destinata allo stoccaggio: tutto il latte viene messo immediatamente in produzione e l’85% di esso viene trasformato nello yogurt delicato e cremoso che ha reso celebre il marchio. Scaricato nelle cisterne, il latte viene pastorizzato e inviato alla centrifuga, dove si separa dalla panna. Un evaporizzatore elimina la componente liquida per rendere il latte cremoso; la base ottenuta entra nei maturatori dove, addizionata di fermenti lattici vivi, riposa per 10-12 ore. Al prodotto bianco vengono poi aggiunti i semilavorati. Seguono l’imbottigliamento a caldo e una sosta di venti ore in magazzino alla temperatura di 1°-4°C.

Sono due le tipologie di yogurt prodotte per Coop: quello intero, con il 20% di frutta senza aggiunta di aromi, e il biologico Vivi Verde 0,1%. La Latteria Vipiteno è stata una dei precursori nel campo del biologico, grazie alla lunga tradizione dei masi di montagna che la riforniscono e a un’agricoltura certificata che osserva regole severe. Banditi i fertilizzanti e le manipolazioni genetiche, lo yogurt conserva intatte tutte le caratteristiche della natura.



Stampa in PDF