Grazie allo yogurt, Vipiteno è sempre… in fermento

Attorno a questo prodotto ruota l’economia di un’intera vallata. Per saperne di più abbiamo parlato con la dott.ssa Magdalena Siller, responsabile marketing della storica Latteria

Trentino Alto Adige

A Vipiteno la cultura dello yogurt affonda le proprie radici nella notte dei tempi. Il clima rigido e l’altitudine per lungo tempo non hanno dato grandi prospettive di sviluppo economico e la produzione di latte, burro e formaggi era garanzia di sostentamento per la popolazione. “La lunga storia della Latteria ebbe inizio ben prima della fondazione della Cooperativa - racconta la dott.ssa Magdalena Siller, responsabile marketing - con le attività agricole che già esistevano nella vallata e che lavoravano il latte per l’autoconsumo. Poi nel 1884 nacque la Dampfmolkerei Genossenschaft, la latteria sociale a vapore, e il processo produttivo cominciò a mutare in ottica commerciale”.



Dopo 130 anni, i mezzi sono cambiati parecchio ma il percorso del latte è rimasto lo stesso. “Dalla mungitura alla distribuzione trascorrono 30 ore. Il latte viene munto all’alba e alla sera e noi passiamo giornalmente a raccoglierlo di maso in maso. Arrivato in latteria viene pastorizzato, poi vengono aggiunti i fermenti lattici vivi, che lavorano da 6 a 10 ore e lo trasformano in yogurt. Riposa quindi alcune ore, durante le quali si procede con le analisi finali sul prodotto”.

I controlli sono scrupolosi anche all’inizio del percorso: “Ci sono criteri cui tutti i nostri allevatori devono attenersi. Il latte conferitoci - spiega Siller - viene analizzato da un laboratorio esterno: i soci che ci danno il latte migliore per contenuto nutrizionale e igiene vengono premiati con un trattamento economico più favorevole e questo ci garantisce sempre un latte di ottima qualità”.

Lo yogurt è così centrale nella storia e nell’economia di Vipiteno che da sedici anni la cittadina altoatesina dedica a questo prodotto una manifestazione della durata di un mese. “L’idea delle Giornate dello yogurt nacque nel 1999 in collaborazione con l’Associazione turistica. Ogni anno proponiamo un programma di attività diverso: è possibile scoprire i masi con i loro animali, assistere a una visita guidata per vedere come viene prodotto lo yogurt, fare passeggiate fino alle malghe nello splendido scenario delle nostre Alpi”. Se ancora non avete idee per l’estate, vi consigliamo almeno una gita in queste vallate: fino ai primi di agosto Vipiteno sarà… in pieno fermento!

 



Stampa in PDF