Il riso: sazia, sgonfia e aiuta a bruciare

Non tutti sanno quanto i suoi chicchi siano preziosi per una dieta sana. Fra tutti, il Vialone Nano brilla per l’alto contenuto di proteina nobile.
Lombardia
Leggero e disintossicante, a guardarlo da vicino il riso è davvero un elisir di benessere. Le sue caratteristiche diventano ancora più preziose in estate, quando si desidera mangiare con gusto mantenendo una linea impeccabile. Già, perché questo alimento è ricco di vitamine del gruppo B, che assicurano un buon funzionamento dei processi metabolici e aiutano l’organismo a bruciare meglio quanto assimilato.

Il riso ha proprietà sgonfianti e riesce a saziare con leggerezza. Per le sue caratteristiche può anche essere consumato senza problemi da chi convive con intolleranze al glutine. Pare inoltre che, per la sua azione blandamente ipotensiva e diuretica, sia consigliato anche nei casi di malattie cardiache e d’ipertensione.

In Italia si coltivano più di cinquanta varietà di riso, diverse per forma e dimensioni. Gettando un’occhiata nelle zone di Mantova e nel veronese - da sempre note per le suggestive risaie – si trova una varietà selezionata fin dagli inizi del Novecento. Si tratta del cosiddetto Vialone Nano con alto contenuto di proteina nobile che ne determina, in fase di cottura, una buona consistenza e una bassa collosità che esalta i piatti della cucina mantovana.

Ancora oggi il Vialone Nano è la varietà più coltivata in quest’area. Più la lavorazione è accentuata, più il prodotto finito sarà chiaro, brillante e compatto. In alternativa si può scegliere il prodotto più grezzo (oggetto di interventi meno invasivi) detto integrale o semi-integrale. Il colore è più scuro e il riso più farinoso al tatto, ma al contempo più saporito e maggiormente nutritivo.


Stampa in PDF