La filiera corta e la tipicità

"Le mucche non vanno in ferie" scherza Josef Pelloni spiegando l’importanza di una logica di produzione giornaliera

Friuli Venezia Giulia

Il punto di svolta nella storia di Latterie Carsiche è stato il passaggio generazionale. Con i suoi prodotti lattiero caseari, da oltre quarant’anni l’azienda rappresenta un punto di riferimento per il territorio friulano. Ma oggi il caseificio è guidato dall’Amministratore delegato Josef Pelloni - figlio del fondatore e attuale Presidente Gualtiero Pelloni. È lui che - dopo una lunga esperienza all’estero - è riuscito a trasformare il Latterie Carsiche in una realtà moderna e di respiro internazionale, da impresa vecchio stile quale era. Non a caso lo staff è sensibilmente più giovane della media italiana.

“Per soddisfare le regole del nuovo mercato globale, puntiamo a valorizzare i prodotti del territorio con un profilo qualitativo più alto”, spiega Josef. “Prima i processi produttivi erano poco strutturati e legati a una o due persone. Oggi abbiamo certificazioni standard e un’impostazione di qualità, che non perde di vista il valore del territorio”. Filiera corta, chilometro zero, tipicità: sono questi gli ingredienti del successo di Latterie Carsiche, che con i suoi formaggi freschi, in particolare il mascarpone e il Montasio D.O.P., si sta facendo conoscere anche oltre confine. “Il merito è anche del sodalizio con Coop, che ha saputo andare controcorrente rispetto a un trend di mercato orientato alla globalizzazione, a discapito della diversità e della qualità”.
 



Stampa in PDF