Metti in valigia i sapori del Veneto

Dalla laguna veneziana ai vigneti delle colline di Valdobbiadene: ecco una terra ricca di storia, tradizioni e specialità che non vorrete più lasciare

Siete pronti a innamorarvi dei sapori veneti? Se volete conoscere le specialità di questa terra di meraviglie preparatevi a un viaggio lungo e intenso. Perché le tradizioni culinarie in Veneto hanno un carattere ricco e variegato, proprio come il suo territorio - capace di offrire ogni sorta di paesaggio. Dalla laguna veneziana ai litorali sabbiosi, passando per le meraviglie dei Colli Euganei, i vigneti delle colline di Valdobbiadene e l’architettura della bella Verona. Un patrimonio fatto di storia, arte e paesaggi da favola che si ritrova ogni volta negli aromi dei suoi vini e nelle fantasie dei suoi piatti.

Una piccola selezione di prodotti per un tour virtuale del Veneto non può che partire dai vini. Ci si può dedicare a un vivace Serprino Doc dei colli Euganei, oppure a un inaspettato Verduzzo Veneto. La scelta dei rossi può invece chiamare in causa il Merlot e il Cabernet Piave, ma anche il Raboso Veneto dal piglio intenso che si lega all’affascinante Borgo Malanotte e alle vicende della Grande Guerra. E per accompagnare queste specialità non c’è nulla di meglio che una carrellata di salumi e formaggi locali. Perché se come dicono i veneti è “meio morir bevui che magnai” (è meglio morire ubriachi che mangiati), è altrettanto vero che perdersi una degustazione completa sarebbe imperdonabile.

Breve guida alla degustazione del Prosciutto Veneto Berico-Euganeo DOP

Meritano infatti attenzione anche la Sopressa Vicentina Dop, così come il tipico salame Paesano, la Porchetta Trevigiana, oppure il Prosciutto Veneto Berico-Euganeo Dop capace di evocare atmosfere antiche. Il suo segreto? un delicato equilibrio tra scelta della materia prima e tempi di salatura, peso e stagionatura. Un calcolo aiutato dalla combinazione tra i Colli Berici e quelli Euganei che influenzano venti e temperature di questo territorio. Ai salumi si possono affiancare formaggi della portata di un Piave Dop con differente stagionatura, l’immancabile Asiago, ma anche il Dolceselva o l’eccentrico Perbacco Ubriaco.

Certo, il Veneto è anche terra di grandi piatti: di pasta fresca e Bigoli da condire con sughi saporiti, e di risotti a base di Vialone Nano Veronese Igp, la pregiata qualità di riso asiatico che si coltiva oggi su un ampio territorio della bassa veronese. Resta poi tutto da esplorare il lato più dolce della regione: meglio allora concedersi almeno una fetta di torta Sbriciolina, qualche Biscotto Zaeti o del tradizionale Pan con l’ua per aggiungere un tocco delicato e rustico ad ogni assaggio di questo territorio dal carattere unico.



Stampa in PDF