Sfida all’ultimo tortellino in salsa emiliana

Gli chef bolognesi e modenesi scendono in campo per aggiudicarsi il miglior “tortlen” il 13 e il 20 gennaio. Il gran finale lunedì 27 a Bologna.
Emilia-Romagna
Gli chef bolognesi e modenesi scendono in campo per aggiudicarsi il miglior “tortlen” il 13 e il 20 gennaio. Il gran finale lunedì 27 a Bologna.

Bologna chiama e Modena risponde. Sarà una battaglia a suon di pentole e ricette accurate quella che andrà in scena il 27 gennaio nel capoluogo emiliano. Ma sarà anche una lotta in onore della tradizione che vedrà i migliori chef fronteggiarsi nell’arte dei tortellini, in veste tipica ma non solo.
La sfida era stata lanciata dai bolognesi in occasione del Festival del tortellino organizzato dall’Associazione Tour-tlen lo scorso ottobre. A scendere in campo saranno ora cinque chef delle rispettiva città. I team si confronteranno lunedì 27 gennaio a palazzo Re Enzo a Bologna in una serata che vedrà presidente di giuria lo chef Massimo Bottura.

Ma prima del match finale sono in programma le "primarie": due turni di sfida tra gli chef bolognesi il 13 e il 20 gennaio a Palazzo Re Enzo. Marcello Leoni, vincitore al Festival del tortellino, passerà direttamente in finale. Degli altri, solo quattro (due tradizionali e due creativi) arriveranno all'incontro con Modena in base al giudizio di una giuria poplare.

Durante la serata finale, aperta ad un pubblico di massimo 100 persone (info: info.tourtlen@gmail.com), si terrà anche la gara tra le sfogline bolognesi e modenesi. Sarà inoltre allestito un piccolo "festival del tortellino" per assaggiare le creazioni rimaste escluse dai giochi. Perché che appartengano all’una o all’altra tradizione, ad accomunare i tortellini resta comunque una cosa: la bontà. 


Stampa in PDF