Un weekend a tutto formaggio: torna Käse Festival

Oltre 100 produttori custodi di una tradizione casearia di alta qualità si danno appuntamento a Campo Tures. Una troupe di Trc girerà tra gli stand per raccontare le loro storie.
Trentino Alto Adige
Stagionati, freschi, erborinati: a Käse Festival ce n’è per tutti i gusti. Il Festival del Formaggio torna per l’undicesima volta ad animare Campo Tures con il meglio della produzione casearia italiana ed europea: un evento gastronomico nato per iniziativa di pochi amici e assurto in pochi anni a fama internazionale, che Trc, in collaborazione con Sergio Soavi - responsabile dei prodotti tipici di Coop Italia - racconterà andando a curiosare tra stand, degustazioni e laboratori, per raccogliere immagini e testimonianze.
 
L’Alto Adige sarà infatti protagonista della prossima puntata di “Cose Buone”, in onda il 13 marzo: dopo aver fatto visita a un salumificio e a una cantina, la troupe del programma sarà al Festival per parlare di questo territorio attraverso le storie dei produttori, realtà per lo più minuscole che portano avanti una tradizione casearia antica e di grande valore con prodotti di altissima qualità.
 
Da oggi fino a domenica 9 marzo, infatti, ai piedi dello splendido Castello di Tures saranno i masi della Valle Aurina e delle vallate circostanti a farla da padrone, accanto a tanti produttori d'eccellenza provenienti dall'intero continente – in tutto saranno 100 – che stuzzicheranno gusto e olfatto dei visitatori con oltre 1.000 formaggi. Ci sarà anche Slow Food, con presidi italiani ed europei, dal Formadi frant friulano al Texelse Schapenkaas olandese, e poi ci saranno le specialità locali e l’artigianato, le degustazioni guidate, le creazioni degli chef altoatesini, gli aperitivi a tema e iniziative pensate per far apprezzare ai bambini la bontà del formaggio.
 
Non solo. Per l’intero finesettimana il Festival invade le strade di Campo Tures con numerosi eventi collaterali. La biblioteca comunale ospita una mostra di libri sul formaggio, mentre il centro visite del Parco naturale delle Vedrette di Ries Aurina porterà i visitatori “Sulle tracce del formaggio grigio”, un prodotto quasi introvabile ottenuto da latte acido e senza utilizzo di caglio. I ghiottoni potranno poi scegliere tra i menù tematici proposti dai ristoratori. E se l’abbuffata di formaggio vi spaventa, tranquilli: potrete smaltirla nottetempo scatenandovi in “Cheeseparty” tutti da gustare.
Potrebbe interessarti anche 


Stampa in PDF